Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: L'albero del riccio di Antonio Gramsci

"L'albero del riccio" di Antonio Gramsci
Titolo:L'albero del riccio
Titolo originale:L'albero del riccio
Autore:Antonio Gramsci
Editore:Liber Liber
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1948
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Raccolta di racconti
Argomento:Avventura
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
eBook:Leggi l'eBook
Formati disponibili:
Pubblicato il:2013-03-02
:

965 visualizzazioni

Aggiungi ebook alla tua biblioteca
L'autore
Antonio Gramsci nacque in Italia, ad Ales, nel 1891. Morì a Roma, nel 1937.

Nella sua vita si è dedicato a queste aree: politica, comunismo.

L'albero del riccio è una raccolta di racconti scritta da Antonio Gramsci durante la sua detenzione, indirizzata ai propri figli.

L'albero del riccio è una raccolta di racconti scritta da Antonio Gramsci durante la sua detenzione, indirizzata ai propri figli. Le storie avventurose parlano di briganti e di animali, e molte si ispirano a fatti realmente accaduti. Nel finale l'autore consiglia alcune importanti letture ai figli: i racconti di Lev Nikolaevič Tolstoj, Aleksandr Sergeevič Puškin, Joseph Rudyard Kipling, Charles Dickens.

Incipit del libro L'albero del riccio di Antonio Gramsci:

Lettera I

Avventura natalizia


Carissima Tania,
oggi voglio raccontare per te, Delio e Giuliano, un episodio natalizio della mia fanciullezza, che vi divertirà e vi darà un tratto caratteristico della vita delle mie parti.
Avevo quattordici anni e facevo la terza ginnasiale a Santu Lussurgiu, un paese distante dal mio circa diciotto chilometri.
Con un altro ragazzo, per guadagnare ventiquattr’ore in famiglia, ci mettemmo in istrada a piedi il dopopranzo del 23 dicembre, invece di aspettare la diligenza del mattino seguente.
Cammina, cammina, eravamo circa a metà del viaggio, in un posto completamente deserto e solitario. A sinistra, un centinaio di metri dalla strada, si allungava una fila di pioppi con delle boscaglie di lentischi. A un tratto ci spararono un primo colpo di fucile sulla testa: la pallottola fischiò a una decina di metri in alto. Credemmo a un colpo casuale e continuammo tranquilli. Un secondo e un terzo colpo bassi ci avvertirono subito che eravamo proprio presi di mira e allora ci buttammo nella cunetta, rimanendo appiattiti un pezzo.
Quando provammo a sollevarci, un altro colpo, e cosí circa due ore con una dozzina di colpi che ci inseguivano, mentre ci allontanavamo strisciando, ogni volta che tentavamo di ritornare sulla strada. Certamente era una comitiva di buontemponi che voleva divertirsi a spaventarci, ma che bello scherzo natalizio, eh?
Arrivammo a casa a notte buia, discretamente stanchi e infangati e non raccontammo la storia a nessuno, per non spaventare in famiglia; ma non ci spaventammo gran che, perché alle prossime vacanze di carnevale il viaggio fu ripetuto senza incidenti di sorta.
Ti abbraccio teneramente.
ANTONIO

P.S. - Ma la storia è proprio vera; non è affatto una storia di briganti.


[...]
Audiolibri di:Antonio Gramsci
Scritti politici
Audiolibro degli "Scritti politici" di Antonio Gramsci.
I libri catalogati di Antonio Gramsci:
Americanismo e fordismo
Apologhi e raccontini torinesi
Gli intellettuali e l'organizzazione della cultura (1949)
Il materialismo storico e la filosofia di Benedetto Croce
Il Risorgimento
L'albero del riccio (1948)
La questione meridionale
Letteratura e vita nazionale
Lettere dal carcere
Note sul Machiavelli sulla politica e sullo Stato moderno
Nuove lettere
Passato e presente
Quaderni dal carcere
Quaderni del carcere
Scritti politici
Sotto la Mole
Sul fascismo
Citazioni di Antonio Gramsci:
[NDR|In risposta a un articolo di...
Chi ha fede, chi solo alla realtà atting...
Dei fatti maturano nell'ombra, perché ma...
Dire la verità, arrivare insieme alla ve...
[NDR|Su Mussolini] Diviniz...
[NDR|La tendenza a diminuire l'avv...
Fino a quando sussiste il regime borghes...
Il Vaticano rappresenta la più grande fo...
In principio era il verbo... ...
Istruitevi, perché avremo bisogno di tut...
L'illusione è la gramigna più tenace del...
L'indifferenza opera potentemente nella...
La cultura [...] è organizzazione, disci...
Non ho mai voluto mutare le mie opinioni...
Odio gli indifferenti. Credo come Federi...
Ogni movimento rivoluzionario è romantic...
Oh! Saper essere come l'operaio che sent...
[NDR|Ricordando Giulia, sposata ne...
[NDR|Al giudice, che prima della c...
"Che cosa è la Massoneria? Voi avete fat...
Lo stato italiano Il brano,...
Per comprendere bene la posizione della...
Giustino Fortunato e Benedetto Croce rap...
Il fascismo ha trasformato il nostro pop...
Siamo assolutamente separati dai coatti...
I traduttori sono pagati male e traducon...
Il tempo è la cosa più importante: esso...
La mia praticità consiste in questo: nel...
Posso ammirare esteticamente Guerra e...
Sono pessimista con l'intelligenza, ma o...
Una zia sosteneva che ero resuscitato qu...
Loria non è un caso teratologico individ...
In Oriente lo Stato era tutto, la societ...
La divisione fondamentale della scuola i...
Gli intellettuali sono un gruppo sociale...
La disciplina [...] non annulla la perso...
Occorre persuadere molta gente che anche...
Ogni elemento imposto sarà pertanto da r...
Reagire al velleitarismo. Proporsi obiet...
Se si domanda a Tizio, che non ha mai st...
Questa espressione – "gli umili" – è car...
Gli istinti sessuali sono quelli che han...
Un'analisi accurata della storia italian...
«Animalità» e industrialismo. La...
Come si cammina senza bisogno di riflett...
Antonio Gramsci è senza alcun dubbio que...
In questo grande quadro, decisivo è stat...
La tragedia di un uomo e di una donna no...
Naturalmente questa tolleranza &mdash...
È il grande Stato borghese sup...
Un concetto che sia difficile di per...
Incomincia a diventare popolare l'ist...
Nella Russia patriarcale non potevano av...
L'utopia consiste infatti nel non riusci...
Il messianismo giacobino Questa incap...
Non basta. La storia non è contenta di q...
Dire la verità, arrivare insieme alla ve...
For Ever è un pseudo-rivoluzionario: chi...
Tutta la tradizione liberale è contro lo...
Lo Stato nazionale è un organo di concor...
La dittatura del proletariato è ancora u...
E per la sua natura, lo Stato socialista...
Nella sfera dell'attività generale capit...
Alcune correnti del movimento socialista...
[...] i sindacalisti lavoravano fuori de...
Lo sbaglio piú grave del movimento socia...
Le istituzioni, nel cui sviluppo e nella...
I comunisti marxisti devono caratterizza...
I socialisti hanno, supinamente spesso,...
Noi siamo persuasi, dopo le esperienze r...
[...] non bisogna dissimularsi che il ca...
La legge essenziale dell’uomo è il ritmo...
Nella convivenza umana, come rapporto tr...
I sindacati di mestiere, le Camere del l...
La teoria sindacalista ha completamente...
La rivoluzione comunista non può essere...
Appunto: la rivoluzione trova le grandi...
L’opera del Partito socialista italiano...
Nello stadio attuale la classe capitalis...
Ogni società vive e si sviluppa perché e...
L’autocrazia del capitalista nella fabbr...
L’antiamericanismo è comico, prima di es...
Il piccolo borghese non può uscire da se...
Passato e presente. Dovrebbe essere una...
Funzionari e funzioni. Cosa significa, d...
Passato e presente. Caratteri. Etica e p...
Storia degli intellettuali italiani. Gio...
Si ricordi il «frammento» di Etica del C...
Sul «conformismo» sociale occorre notare...
Così è da notare la sua concezione pessi...
Nella lotta politica e militare può conv...
I gesuiti si pongono questo problema: Il...
In una nota è citato questo brano del Gi...
Roberto Michels. Nell’articolo Il panger...
Gli intellettuali. I partiti politici. U...
Nozioni enciclopediche. L’opinione pubbl...
Nozioni enciclopediche. Opinione pubblic...
Nel Manzoni troviamo spunti nuovi, più s...
[...] i giornalisti sono una varietà cul...
Testimonianze cattoliche. «Si insidia e...
Passato e presente. Una generazione può...
Tutta la storia dal 1815 in poi è lo sfo...
Realmente il moderno Principe dovrebbe l...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No