Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Recensioni > Scheda: La Notte del Magistrato di Vittorio Emanuele Falsitta

"La Notte del Magistrato" di Vittorio Emanuele Falsitta
Titolo: La Notte del Magistrato
Titolo originale: La Notte del Magistrato
Autore: Vittorio Emanuele Falsitta
Editore: Editoriale Fernando Folini
Tipologia del supporto: Cartaceo
Anno di pubblicazione: 2013
Pagine: 160
Lingua: Italiano
Lingua originale dell'opera: Italiano
Genere: Romanzo
Prezzo : 9,90
Codice ISBN: 978-88-7266-0928
Licenza: Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Pubblicato il: 2013-05-14
:

772 visualizzazioni

L'autore
Vittorio Emanuele Falsitta è nato in Italia, nel 1966.

"La Notte del Magistrato" è un romanzo di Vittorio Emanuele Falsitta, pubblicato inizialmente nel 2013 in lingua italiano.

Questa versione in italiano è stata pubblicata da Editoriale Fernando Folini.

TRAMA

Nella sua casa di campagna, un magistrato già segnato dal peso di sconfitte professionali che gli hanno causato molta sofferenza, si trova improvvisamente solo con se stesso e con fantasmi di notizie che aleggiano nelle stanze vuote.
Si crea uno strano cortocircuito, che desta in modo quasi immotivato la sua attenzione e la rivolge contemporaneamente verso un chiacchierato e potente senatore della Repubblica, e verso la presenza del Male nella società umana.
Turbato dall'intreccio dei pensieri, il magistrato trova conforto nel ragionarne con un amico avvocato tributarista, capace di sintonizzarsi sulla medesima lunghezza d'onda e di apportare la propria esperienza professionale e di vita.
I due decidono di approfondire le loro conoscenze sul senatore Avelli e si trovano a inseguirlo in un intreccio oscuro fatto di grandi studi legali e ragazze scomparse, Agenzia delle Entrate e leggi fiscali compiacenti, cittadini schiacciati dal Potere e potenti corrotti e pericolosi.
Man mano che procedono, appare sempre più evidente sia la colpevolezza del senatore, sia la presenza del Male: se ne hanno visioni rapide in un omicidio camuffato da incidente, una messa nera alla quale partecipano insospettabili di alto profilo, un funzionario dell'Agenzia delle Entrate ricattato, una violenta aggressione ai protagonisti, e soprattutto nella vischiosa esistenza di un muro di gomma che resiste a ogni attacco.
Muro di gomma che ha il suo culmine nella elezione del senatore Avelli a membro del Consiglio Superiore della Magistratura: quello stesso CSM che dovrebbe decidere circa la correttezza delle azioni del magistrato protagonista.
Sullo sfondo, una società italiana sempre più immiserita e incapace di reazioni, sotto il tallone del grande capitale e della finanza internazionale, capaci di far approvare leggi incomprensibili per il comune cittadino, ma strumentali all'accumulo di risorse in paesi compiacenti e fiscalmente privilegiati.
A questo punto, non si capisce nemmeno più se sia possibile o valga la pena combattere: per la giustizia, per cambiare le cose, per il proprio orgoglio. Ciò che importa è la consapevolezza che questo mondo esiste, anche perdere ha poca importanza, solo la consapevolezza è importante.
È un grido orizzontale.

Incipit del libro La Notte del Magistrato di Vittorio Emanuele Falsitta:

La mia famiglia rientra in città dopo un periodo di vacanza. Raccoglie le sue voci sparse, impigliate al mattino soprattutto nella cucina e nel bagno, quello stretto e in fondo al corridoio, le aspira come polvere fin dagli angoli più remoti delle stanze e poi, allontanandosi, si lascia alle spalle una lunga coda di movimenti, serpeggiante. È il rito del rientro.
Mi soffermo sulla porta. Oltre il solito. Da lì sono abituato ad ascoltare la coda che se ne va con le sue ultime frustate, e quando diviene tanto sottile da cancellare i suoni, continuo a seguirla con lo sguardo.
In casa immobilità e silenzio. Ovunque. Noto che ora gli oggetti riempono i luoghi in modo diverso; forse attendono un comando, un ordine superiore capace di farli uscire dalla rigidità in cui sono calati per l’essere venuto meno, d’un tratto, il rumore a cui si erano abituati. I piedi si inseguono sul pavimento di legno, sono milioni di piedi nudi. La voce dei bambini, un pallone rimbalza, è un tamburo africano di guerra! Chiami, richiami, reclami, grida stridule spagliano una minaccia terribile qua e là, adesso, le conseguenze di una bugia, la televisione, un pianto capriccioso, risate, i versi elettronici dell’iPad... e ancora, più piatti, più posate, più bicchieri, le pentole e coperchi che si scontrano. Un caravanserraglio.


[...]
I libri catalogati di Vittorio Emanuele Falsitta:
La Notte del Magistrato (2013)

Commenti all'articolo

Commento di Antonella, 2013-05-30 15:50:53
Ho letto questo libro, e per curiosità cercavo sul web i pareri di altri lettori...ma questa recensione è impossibile! Addirittura rivela il finale!!!
Il libro l'ho letto d'un fiato, tremando per i protagonisti ma sperando nel lieto fine, come fosse un piccolo thriller. L'epilogo, giunto ben prima della parola fine, mi ha strappato un sorriso e un sospiro.
Tutto ciò perché, per fortuna, non avevo ancora letto questa recensione!
E' come quando un amico ci consiglia il film che daranno a sera in tv, e nello stesso tempo ce lo racconta con dovizia di particolari...si prova la forte tentazione di dargli una botta in testa per farlo tacere prima che arrivi al finale.
Naturalmente non si fa...ma ci si rassegna a non guardare un film che in fondo si è già visto, o a guardarlo senza nessuna aspettativa.
2 solo perché il libro l'ho già letto!
Antonella
Voto all'articolo: 2
Commento di Christian, 2013-05-30 15:53:18
Mah, che ti posso dire... la trama è tratta dal comunicato stampa dell'editore...

-------------

Christian

Webmaster di ALK Libri
http://www.alklibri.com
Voto all'articolo: 8

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No