Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Metamorfosi di Mary Shelley

"Metamorfosi" di Mary Shelley
Titolo:Metamorfosi
Autore:Mary Shelley
Editore:Baldini Castoldi Dalai Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1830
Pagine:88
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Raccolta di racconti
Traduttore:Masolino d’Amico
Codice ISBN:88-7738-445-X
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Pubblicato il:2012-03-03
:

604 visualizzazioni

L'autrice
Mary Shelley nacque nel Regno Unito, a Londra, nel 1797. Morì a Londra, nel 1851.

Il suo nome originario è Mary Wollstonecraft Godwin.

Si è dedicata principalmente a queste aree: romanticismo, gotico-romantico.

"Metamorfosi" è un raccolta di racconti scritto da Mary Shelley, pubblicato originariamente in inglese nel 1830.

Questa edizione in italiano, tradotta da Masolino d’Amico, è pubblicata da Baldini Castoldi Dalai Editore (88 pagg., ISBN: 88-7738-445-X).

Incipit del libro Metamorfosi di Mary Shelley:

Ho sentito dire che quando a un essere umano è occorsa una qualsivoglia avventura strana, soprannaturale, negromantica, quell’essere umano, per quanto desideroso di occultarla possa essere, si sente in certi periodi lacerato, per così dire, da un terremoto intellettuale, ed è costretto a denudare le profondità più intime del suo spirito con qualcun altro. Di quanto ciò sia vero io sono testimone. Ho solennemente giurato a me stesso di non rivelare mai a orecchie umane le nefandezze alle quali una volta, in un eccesso di orgoglio diabolico, mi sono abbandonato. Il sant’uomo che ha ascoltato la mia confessione, e che mi ha riconciliato alla chiesa, è morto. Nessuno sa che una volta...
Perché non dovrebb’essere così? Perché narrare una storia di empia sfida alla provvidenza, e di umiliazione prevaricatrice dell’anima? Perché? Rispondetemi, voi che siete esperti dei segreti della natura umana! Io so solo che così è; e nonostante una forte decisione presa - nonostante un orgoglio che mi domina anche troppo - nonostante la vergogna, e sinanco la paura, di rendermi in tal modo odioso alla mia specie - debbo parlare.


[...]
I libri catalogati di Mary Shelley:
Frankenstein (1817)
Frankenstein o il moderno Prometeo
L'ultimo uomo
Matilda
Maurice o La capanna del pescatore (Maurice, or the Fisher's Cot) (1820)
Maurice o la capanna del pescatore
Metamorfosi (1830)
Metamorfosi
Citazioni di Mary Shelley:
Da dove, mi chiedevo spesso, deriva il p...
Gli antichi maestri di questa scienza pr...
Il mondo per me era un mistero da scopri...
Imparate dal mio esempio, se non dalle m...
Niente è più doloroso per la mente umana...
Poteva essere l'uomo a un tempo possente...
[NDR|Ultime parole] «Ma pr...
Ho ottenuto di conoscere il suo segreto,...
Non avevo idea che tanta infelicità pote...
Così, intorno ai lidi della terra desert...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!