Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Incontro d'amore in un paese di guerra di Luis Sepúlveda

"Incontro d'amore in un paese di guerra" di Luis Sepúlveda
Titolo:Incontro d'amore in un paese di guerra
Titolo originale:Desencuentros
Autore:Luis Sepúlveda
Editore:TEA
Collana editoriale:Teadue
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1997
Pagine:200
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Spagnolo
Genere:Raccolta di racconti
Traduttore:Ilide Carmignani
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Pubblicato il:2012-03-02
:

860 visualizzazioni

L'autore
Luis Sepúlveda è nato in Francia, ad Ovalle, nel 1949.

La nazione originaria di Luis Sepúlveda è il Cile.

"Incontro d'amore in un paese di guerra" (col seguente titolo originale: Desencuentros) è un raccolta di racconti scritto da Luis Sepúlveda, originariamente pubblicato nel 1997 in lingua spagnolo.

Questa edizione in italiano, tradotta da Ilide Carmignani, è edita da TEA, nella collana Teadue (200 pagg.).

Incipit del libro Incontro d'amore in un paese di guerra di Luis Sepúlveda:

INCONTRO D'AMORE IN UN PAESE IN GUERRA

«Sono un uomo perbene. Ho paura.»
José Martì.


Ero contento. Quella sera avevo un appuntamento. Qualcuno da toccare, da guardare, con cui parlare. Con cui dimenticare la morte, pane quotidiano.
La donna mi piaceva. Mi era piaciuta fin dalla prima volta che l'avevo vista in un caffè di Panama City. In quell'occasione accompagnava l'uomo corpulento che ci aveva dato le istruzioni necessarie e le parole d'ordine per passare in Costa Rica, e da lì proseguire fino al confine settentrionale dove ci saremmo uniti al grosso della brigata.
La donna non aveva preso parte alla conversazione. Anche al momento dei saluti era rimasta in silenzio. Una forte stretta di mano, nient'altro.
Pablo era con me quel giorno, e una volta che i contatti se ne furono andati ci facemmo diversi giri di cubalibre.
«Ti è piaciuta» mi disse.
«Certo. È normale, no? C'è sempre qualche donna che ci piace.»
«Occhio, fratello. È meglio che la dimentichi.»
«Non ho detto di esserne innamorato.»
«Meglio così. Non pensare più a lei.»


[...]
I libri catalogati di Luis Sepúlveda:
Cronache dal Cono Sud
Diario Di Un killer Sentimentale
Il mondo alla fine del Mondo
Il Vecchio Che Leggeva Romanzi D'Amore
Incontro d'amore in un paese di guerra (Desencuentros) (1997)
Incontro d'amore in un paese in guerra
L'Ombra di quel che eravamo
La Frontiera Scomparsa
La lampada di Aladino
La lampada di Aladino e altri racconti per vincere l'oblio
Le rose di Atacama
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico
Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (Historia de una gaviota y del gato que le enseñó a volar) (1996)
Storia Di Una Gabbianella E Del Gatto Che Le Insegnò A Volare
Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza
Ultime notizie dal sud
Un nome da torero (Nombre de torero) (1994)
Citazioni di Luis Sepúlveda:
Sono l’angelo sterminatore. Ho l’ordine...
La libertà è uno stato di grazia e si è...
Forse tutti i dubbi che pone questa rela...
In un angolo del campo di concentramento...
L'America Latina confina a nord con l'od...
Lei è sotto la doccia. L'acqua le cade s...
Quando una nazione ricca installa una di...
Il volto umano non mente mai: è l'unica...
Mi hai deluso, bambina. E io non ammetto...
Quando vide la mia tristezza lei voleva...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!