Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il labirinto magico di Philip José Farmer

"Il labirinto magico" di Philip José Farmer
Titolo:Il labirinto magico
Titolo originale:The Magic Labyrinth
Autore:Philip José Farmer
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Collana editoriale:Urania
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1980
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Argomento:Fantascienza
Traduttore:Roberta Rambelli
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Pubblicato il:2012-02-28
:

694 visualizzazioni

L'autore
Philip José Farmer è nato negli Stati Uniti d'America, a Terre Haute, Indiana, USA, nel 1918. Morì a Peoria, Illinois, USA, nel 2009.

Philip José Farmer è conosciuto anche con questi soprannomi: Kilgore Trout.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: fantascienza, fantasy.

Questo è il quarto romanzo di fantascienza appartenente al ciclo del Mondo del Fiume (Riverworld).

Incipit del libro Il labirinto magico di Philip José Farmer:

SEZIONE PRIMA
Lo sconosciuto misterioso

1

"Ognuno deve temere una persona soltanto: se stesso."
Era uno dei detti preferiti dall'Operatore.
L'Operatore aveva parlato molto anche dell'amore, dicendo che la persona più temuta dev'essere anche molto amata.
L'uomo che veniva chiamato "X" o anche "Lo sconosciuto misterioso" non amava e non temeva se stesso sopra tutti.
C'erano tre persone che aveva amato più di chiunque altro.
Aveva amato sua moglie, che adesso era morta, ma non l'aveva amata profondamente quanto le altre due persone.
Amava con pari intensità la madre adottiva e l'Operatore, o almeno un tempo aveva ritenuto così.
La madre adottiva era lontana anni-luce, e per ora non era in contatto con lui e forse non lo sarebbe stata mai più. Se avesse saputo ciò che lui stava facendo, si sarebbe addolorata e vergognata profondamente. Il fatto di non poterle spiegare perché lo faceva, di non potersi giustificare, addolorava profondamente X.
Amava ancora l'Operatore, ma nel contempo l'odiava.


[...]
I libri catalogati di Philip José Farmer:
Alle sorgenti del fiume (The Fabulous Riverboat) (1971)
Alle Sorgenti Del Fiume
Cristo marziano
Doc Savage, una biografia apocalittica
Gli amanti di Siddo
Gli dei del Fiume (The Gods of Riverworld) (1983)
Gli Dei del fiume
I cancelli dell'universo
I Racconti Di Riverworld
Il distruttore
Il fabbricante di universi
Il fiume della vita (To Your Scattered Bodies Go) (1971)
Il fiume della vita
Il grande disegno (The Dark Design) (1977)
Il Grande Disegno
Il labirinto magico (The Magic Labyrinth) (1980)
Il labirinto magico
Il Mondo Di Lavalite
Il segreto del tempo
L'immagine della bestia
L'inferno a rovescio
La grande avventura
La Macchina Della Creazione
La matricola
La rabbia di Orc il rosso
Le Muraglie Della Terra
Mordi il prossimo tuo
Notte di luce
Pianeta d'aria
Pianeta in via di sviluppo
Un Dio dal passato
Un Mestiere Diffficile
Un Universo Tutto Per Noi
Venere sulla conchiglia
Citazioni di Philip José Farmer:
L'immortalità è un dolore al sedere. (p....
Quelli che parlano da soli sono pazzi, p...
A lato della sua cuccetta c'erano ritrat...
Perché siamo stati creati solo per so...
L'arte, come la scienza, a volte ottiene...
L'erba gatta migliore cresce intorno all...
In fondo, gli animali sanno riconoscere...
Qualsiasi cosa che abbia un cervello abb...
Il mondo che vediamo, disse Socrate,...
La verità è che non esistono persone fin...
Di qualunque cosa si tratti, qualcuno tr...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No