Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio di Clive Staples Lewis

"Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio" di Clive Staples Lewis
Titolo:Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio
Titolo originale:The Chronicles of Narnia - The Lion, the Witch and the Wardrobe
Autore:Clive Staples Lewis
Editore:Non definito
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1950
Pagine:89
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Argomento:Fantasy
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Pubblicato il:2011-12-14
:

1541 visualizzazioni

L'autore
Clive Staples Lewis è nato nel Regno Unito, a Belfast, nel 1898. È morto ad Oxford, nel 1963.

Durante la sua carriera, Clive Staples Lewis ha usato anche questi soprannomi: C. S. Lewis.

Si è dedicato principalmente a questi ambiti: fantasy.

“Il leone, la strega e l'armadio” è il libro più famoso della saga fantasy delle cronache di Narnia di C. S. Lewis.

“Il leone, la strega e l'armadio” è il libro più famoso della saga fantasy delle cronache di Narnia di C. S. Lewis. In questo libro i quattro fratelli Peter, Susan, Edmund e Lucy, entrando in un armadio magico, approdano nel mondo di Narnia, dove dovranno affrontare varie difficoltà prima di poter aiutare il leone Aslan a liberare il Narnia dal potere della strega bianca Jadis.
Questo romanzo, il primo ad essere ambientato nel mondo di Narnia, ma il secondo in ordine cronologico della storia, ha avuto notevole successo, soprattutto nella sua trasposizione cinematografica della Disney, risalente al 2005.
Questo libro ha due chiavi interpretative differenti: libro fantasy e libro religioso. Queste due interpretazioni del volume convergono chiaramente in un romanzo coeso, dove lo svago e il desiderio di avventura, consono alla giovane età dei lettori preferenziali dell'opera, sono declinati in una parabola cristiana; anzi, più di una parabola, una trasposizione: infatti la figura del leone (nonché salvatore) Aslan ha affinità con il personaggio biblico di Gesù Cristo, così come Peter richiama, a partire dallo stesso nome, San Pietro.
Il libro è scorrevole, ma principalmente le creature di cui si parla, unitamente ai luoghi, sembrano poco rifiniti nei particolari, che sarebbero stati necessari per creare una solida mitologia fantasy: insomma, mi pare molto lontano dal fasto immaginifico proposto da “Il signore degli anelli” di Tolkien.

PAGELLA
Scorrevolezza:9
Valore artistico:6
Contenuti:5
Globale:6

Consigliato a:

I bambini potrebbero apprezzare questo volume; se siete invece adolescenti o adulti, vi consiglio di considerare la lettura de “Il signore degli anelli”, pur voluminoso, oppure delle brillanti saghe di Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman. Un altro mondo fantasy che ho apprezzato è quello di Shannara di Terry Brooks.
Se cercate altri libri per i vostri bambini, vi consiglio in particolare: “L'isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson, “Le avventure di Tom Sawyer” e “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain, “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” di Carlo Collodi (che abbiamo anche in audiolibro), nonché “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll (anche questo disponibile in versione audio).
Menzione d'onore al bonario “Cantico di Natale” di Charles Dickens (link al nostro audiolibro).

Incipit del libro Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio di Clive Staples Lewis:

a Lucy Barfield

Cara Lucy,
ho scritto questo racconto per te, ma quando l'ho cominciato non mi sono reso conto che le ragazze crescono più in fretta dei libri. Come risultato, ormai sei troppo grande per le fiabe e quando questa verrà stampata e rilegata lo sarai ancora di più. Un giorno, però, diventerai abbastanza grande da leggere le fiabe di nuovo: allora recupererai la mia da uno degli scaffali più alti, toglierai la polvere e mi dirai cosa ne pensi. A quell'epoca, probabilmente, io sarò troppo duro d'orecchi per sentirti e troppo vecchio per capire le tue parole, ma rimarrò comunque

il tuo affezionato padrino

C.S. Lewis



1

Lucy entra nell'armadio


C'erano una volta quattro bambini che si chiamavano Peter, Susan, Edmund e Lucy. Vivevano a Londra ma, durante la seconda guerra mondiale, furono costretti ad abbandonare la città per via dei bombardamenti aerei.
Furono mandati in casa di un vecchio professore che abitava nel cuore della campagna, a poco meno di venti chilometri dalla più vicina stazione ferroviaria e a tre chilometri e mezzo dall'ufficio postale. Il professore non aveva moglie: alla casa badava la signora Macready, la governante, aiutata da tre cameriere che si chiamavano Ivy, Margaret e Betty (ma nella nostra storia c'entrano poco).


[...]
I libri catalogati di Clive Staples Lewis:
Diario di un dolore
I quattro amori
Il cavallo e il ragazzo
Il leone, la strega e l'armadio
Il nipote del mago
Il principe Caspian
Il viaggio del veliero
L'ultima battaglia
La sedia d'argento
Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio (The Chronicles of Narnia - The Lion, the Witch and the Wardrobe) (1950)
Citazioni di Clive Staples Lewis:
Gli esseri umani sono anfibi – mezzo spi...
Il coraggio, non è semplicemente una del...
La gratitudine guarda al passato e l'amo...
[Il futuro è] Qualcosa che ciascu...
Vi sono solo due specie di individui, in...
Aspira al Paradiso e lo avrai in terra....
L'umanità non passa attraverso fasi come...
Superato il primo choc, l'umiltà è una v...
Una risposta, fin troppo facile, è che D...
Qualche volta penso che la vergogna, la...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!