Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La bestia umana di Émile Zola

"La bestia umana" di Émile Zola
Titolo:La bestia umana
Titolo originale:La bête humaine
Autore:Émile Zola
Editore:Rizzoli
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1890
Pagine:369
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Romanzo
Argomento:Naturalismo
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: La_bestia_umana.opus, 66515 bytes
:

2829 visualizzazioni

L'autore
Émile Zola è nato in Francia, a Parigi, nel 1840. È morto a Parigi, nel 1902.

Il suo nome originale è Émile François Zola.

Si è dedicato principalmente ai seguenti ambiti: naturalismo.

Una tara genetica e la passione per le ferrovie alla base di questo bel romanzo.

Questo libro ha uno svolgimento quasi allucinatorio, in vicende che si susseguono a ritmo serrato fino ad arrivare ad un tragico epilogo. Un tema, quello della ferrovia al centro di questo romanzo, assai caro a Émile Zola, che era proprio figlio di un ingegnere ferroviario; dai treni, dai macchinari, dall'amore per questo mezzo considerato la nuova economia di quegli anni, nasce una storia interessante sulla predestinazione al male e sugli inutili tentativi di esimersi dal delitto. Ne risulta un affresco magistrale di un mondo che affascina anche se spesso poco conosciuto.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:8
Contenuti:7
Globale:8

Consigliato a:

Consiglio questo romanzo a tutti gli appassionati di Émile Zola, i quali troveranno una storia interessante e coinvolgente alla quale dedicarsi.
Se vi è piaciuta quest’opera, potete leggere anche “Germinale” e “L'assommoir - L'ammazzatoio”, sempre dello stesso autore.

Audiolibri di:Émile Zola
Nuove storielle a Ninetta
Raccolta di racconti
Audiolibro della raccolta di racconti "Nuove storielle a Ninetta" di Émile Zola.
I libri catalogati di Émile Zola:
Al paradiso delle signore (Au bonheur des dames) (1882)
Germinale (Germinal) (1885)
Il denaro (L'argent) (1891)
Il paradiso delle signore
Il ventre di Parigi (Le ventre de Paris) (1873)
Il ventre di Parigi
L'Assommoir
L'assommoir - L'ammazzatoio (L'Assommoir) (1877)
L'opera (L'oeuvre) (1893)
La bestia umana (La bête humaine) (1890)
La conquista di Plassans (La conquête de Plassans) (1874)
La Conquista Di Plassans
La cuccagna (La curée) (1871)
La disfatta (La Débàcle) (1892)
La fortuna dei Rougon (La Fortune des Rougon) (1871)
La fortuna dei Rougon
La Fortune des Rougon (1871)
Nanà (Nana) (1880)
Nuove storielle - A Ninetta
Nuove storielle a Ninetta (Nouveaux contes à Ninon) (1874)
Citazioni di Émile Zola:
Fino a tanto che avrete qualche cosa di...
Il compito più alto di un uomo è sottrar...
La scienza ha promesso la felicità? Non...
Un'opera d'arte è un angolo della creazi...
Ha mostrato come il mondo può essere bel...
Fra un centinaio di anni le storie della...
Ho una sola passione, quella della luce...
La civiltà non raggiungerà la perfezione...
La verità è in cammino e niente la potrà...
Le mie notti sarebbero un solo incubo al...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!