Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Oboe sommerso di Salvatore Quasimodo

"Oboe sommerso" di Salvatore Quasimodo
Titolo:Oboe sommerso
Autore:Salvatore Quasimodo
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

658 visualizzazioni

L'autore
Salvatore Quasimodo è nato in Italia, a Modica, nel 1901. Morì a Napoli, nel 1968.

"Oboe sommerso" è un libro scritto da Salvatore Quasimodo.

Questa versione in italiano è stata stampata da un editore non definito.

Incipit del libro Oboe sommerso di Salvatore Quasimodo:




Oboe sommerso




Òboe sommerso

di Salvatore Quasimodo Letteratura italiana Einaudi Edizione di riferimento: in Poesie e discorsi sulla poesia, a cura di Gilberto Finzi, Mondadori, Milano 1971

Letteratura italiana Einaudi Sommario

Òboe sommerso

1

L’eucalyptus

2

Alla mia terra

3

Nascita del canto

4

Riposo dell’erba

5

Nell’antica luce delle maree 6

Parola

7

Di fresca donna riversa in mezzo ai fiori 8

Curva minore

9

Un sepolto in me canta 10

Compagno

11

Lamentazione d’un fraticello d’icona 12

Senza memoria di morte 13

Preghiera alla pioggia 14

Autunno

15

Foce del fiume Roia 16

Dormono selve

17

Alla notte

18

La mia giornata paziente 19

Metamorfosi nell’urna del santo 20

A me discesa per nuova innocenza 21

Isola

22

Dove morti stanno ad occhi aperti 23

Dammi il mio giorno 24

Convalescenza

25

L’angelo

26

Vita nascosta

27

Mobile d’astri e di quiete 28

Fatta buio ed altezza 29

Letteratura italiana Einaudi Sommario

L’acqua infradicia ghiri 30

Seme

31

Primo giorno

32

Verde deriva

33

Fresche di fiumi in sonno 34

Anellide ermafrodito 35

D’alberi sofferte forme 36

Io mi cresco un male 37

Amen per la Domenica in Albis 38

Letteratura italiana Einaudi iv

ÒBOE SOMMERSO

Avara pena, tarda il tuo dono in questa mia ora

di sospirati abbandoni.

Un òboe gelido risillaba gioia di foglie perenni, 5

non mie, e smemora; in me si fa sera:

l’acqua tramonta

sulle mie mani erbose.


[...]

I libri catalogati di Salvatore Quasimodo:
Acque e terre
Dalla Grecia
Domande e risposte
Due epigrafi
Ed è subito sera
Erato e Apòllion
Giorno dopo giorno
Il falso e vero verde
La terra impareggiabile
La vita non è sogno
Oboe sommerso
Poesie
Visibile, invisibile
Citazioni di Salvatore Quasimodo:
S’indovinava la stagione occulta dall’an...
Ognuno sta sul cuor della terra trafitto...
So che non stai bene, che vivi come tutt...
I filosofi, i nemici naturali dei poeti,...
La rassegnazione alla solitudine, oppost...
Ma c'è in Esenin, evocatore di ritmi, lu...
Ogni incontro, discorso, paesaggio si tr...
Avidamente allargo la mia mano:d...
Desiderio delle tue mani chiaren...
Dolore di cose che ignoromi nasc...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!