Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Recensioni > Recensione: Monteriano - Là dove gli angeli non osano camminare di Edward Morgan Forster

"Monteriano - Là dove gli angeli non osano camminare" di Edward Morgan Forster
Titolo: Monteriano - Là dove gli angeli non osano camminare
Titolo originale: Where Angels Fear to Tread - Monteriano
Autore: Edward Morgan Forster
Editore: Newton Compton
Collana editoriale: Grandi Tascabili Economici
Tipologia del supporto: Cartaceo
Anno di pubblicazione: 1905
Pagine: 157
Lingua: Italiano
Lingua originale dell'opera: Inglese
Genere: Romanzo
Traduttore: Walter Mauro
Prezzo : 4900
Codice ISBN: 88-8183-316-6
Licenza: Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di: Christian Michelini
Pubblicato il: 2011-08-08
:

2343 visualizzazioni

L'autore
Edward Morgan Forster nacque nel Regno Unito, a Londra, nel 1879. Morì a Coventry, nel 1970.

“Monteriano” è il primo romanzo scritto da Edward Morgan Forster, autore che in seguito diverrà famoso soprattutto con la pubblicazione di “Camera con vista”.

“Monteriano” è il primo romanzo scritto da Edward Morgan Forster, autore che in seguito diverrà famoso soprattutto con la pubblicazione di “Camera con vista”. Il sottotitolo dell'opera, nella traduzione italiana, è “Là dove gli angeli non osano camminare”, che è una citazione dai versi del poeta Alexander Pope. L'edizione originale in inglese, al contrario, pone i famosi versi come titolo del volume, e il nome “Monteriano”, una città immaginaria dell'Italia centrale che coincide però con San Gimignano, come sottotitolo.
Le vicende, che si ispirano in parte al retaggio autobiografico dell'autore, in parte a costruzioni letterarie frutto delle conoscenze e frequentazioni sociali di Forster, sono ambientate appunto a Monteriano, dove Lilia, una donna inglese di facoltosa famiglia, si innamora di Gino, figlio di un dentista italiano, figura a metà strada tra l'approfittatore e il passionale conquistatore. Il fratello Philip, profondo estimatore della cultura e civiltà italiana, è inviato a Monteriano per far desistere Lilia; purtroppo trova i due già sposati, e ritorna a casa senza aver compiuto la missione. Dopo vicende alterne, che vedono la rottura dei rapporti anche epistolari tra Lilia e la sua famiglia d'origine, la nascita di un figlio di lei e la conseguente sua morte, la famiglia inglese, residente a Sawton, si trova di fronte ad un dilemma: lasciare il bambino al suo padre italiano, oppure impegnarsi a farlo trasferire, non senza le difficoltà conseguenti, in Inghilterra, dove potrà ricevere un'adeguata educazione in seno alla famiglia materna?
La storia presenta vari spunti di riflessione: viene approfondita la figura di Philip, vero protagonista dell'opera, personaggio in cui Forster si identifica e che continuamente si scontra con il suo fallimentare approccio alla vita: descritto come inconcludente (negli studi e nel lavoro), nonostante la sua intelligenza e cultura, non riesce a ottenere nessuna vittoria importante, né per conto della sua famiglia, né sul piano personale, come si vedrà nel finale dell'opera, quando sconterà il turbamento di una delusione amorosa. Ecco le sue esemplificative parole:

«[...] Alcuni sono nati per non far niente. Io sono uno di questi, non ho mai concluso nulla, né a scuola né nella mia professione...»[Citazione]


Unitamente alle tematiche legate a questa figura di antieroe letterario, il romanzo presenta anche interessanti temi di riflessione, soprattutto per i lettori italiani, allorquando vengono riferiti alcuni stereotipi inglesi riguardo al (presunto) carattere degli italiani: quindi passionalità, emotività, senso artistico in un certo qual modo innato, gusto della commedia (e potremmo dire della sceneggiata), giovialità, e soprattutto bellezza, come viene esplicitato dall'inizio (con le scelte di Lilia) fino alla fine dell'opera; ad esempio tramite parole della signorina Abbott, riferite a Gino:


«Non è un gentiluomo, né un cristiano, non ha nulla di buono. Non mi ha mai lusingato né riverita. Me è bello, questo è bastato. Il figlio di un dentista italiano, con un bel viso.» [Citazione]

PAGELLA
Scorrevolezza: 8
Valore artistico: 7
Contenuti: 7
Globale: 7

Consigliato a:

Questo interessante volume, pur dotato di una certa lentezza e schematicità nella prima parte, riesce, con il procedere della narrazione, a intrigare e interessare il lettore: l'intreccio ordito dall'inizio della storia dà come frutto una maggiore comprensione dei personaggi e delle loro pulsioni.
Se volete approfondire questo autore, vi consiglio di leggere il romanzo “Camera con vista”.
Virginia Woolf è stata amica di Forster, ma la sua narrativa assume più toni sperimentali e innovativi: di lei vi consiglio i romanziMrs Dalloway”, “Gita al faro”, “Le onde” e “Orlando”.

Personaggi e concetti creati da Edward Morgan Forster:
Monteriano (Luogo, dal libro Monteriano - Là dove gli angeli non osano camminare)
I libri catalogati di Edward Morgan Forster:
Camera con vista
Casa Howard
Il viaggio più lungo
La vita che verrà
Maurice
Monteriano
Monteriano - Là dove gli angeli non osano camminare (Where Angels Fear to Tread - Monteriano) (1905)
Passaggio in India
Citazioni di Edward Morgan Forster:
Il Romantico muore soltanto con la vita.... [leggi]
Il rimpianto può avere tante gradazioni... [leggi]
[...] tale è la nostra vanità che consid... [leggi]
«[...] Alcuni sono nati per non far nien... [leggi]
«Non è un gentiluomo, né un cristiano, n... [leggi]
Dopo esser rimasto un'ora a tavolino, te... [leggi]
Farci sentire piccoli nel modo giusto è... [leggi]
Gli unici libri che ci influenzano sono... [leggi]
Non scriverò mai più un altro romanzo do... [leggi]
Pensare prima di parlare è la parola d'o... [leggi]
Perché un romanzo deve aver bisogno di p... [leggi]
Sarei stato un autore più celebre se ave... [leggi]
Se dovessi scegliere tra il tradire il m... [leggi]
Voglio amare un giovane forte del basso... [leggi]
È così difficile – almeno, io lo trovo c... [leggi]
Si possono perdere ore preziose a contem... [leggi]
C'è molto di immortale in questa figura... [leggi]
Delle tante cose che Lucy stava notando... [leggi]
È difficile che i pensieri di un vetturi... [leggi]
A volte il nostro bisogno di un segno di... [leggi]
Sentirsi perdonare le proprie manchevole... [leggi]
Nell'istante preciso in cui era stata su... [leggi]
Ha uno strano potere, il fidanzamento, p... [leggi]
Avere dei segreti presenta questo inconv... [leggi]
Diffida di ogni impresa che richieda abi... [leggi]
Se è facile raccontare la vita, ben più... [leggi]
«La quantità di gentilezza disponibile è... [leggi]
Non era il caso di pensare, né di provar... [leggi]
Se gli ideali rendono un giovane villano... [leggi]
[...] e per quanto intelligenti possano... [leggi]
Il desiderio di comandare la donna, è mo... [leggi]
La sua fede nel celibato, così reticente... [leggi]
«La vita» ha scritto un mio amico «è un... [leggi]
La verità era che si era innamorata, non... [leggi]
Noi non ci occupiamo dei poverissimi. Qu... [leggi]
[I maschi Wilcox erano] l'equivalente so... [leggi]
Quando pensiamo che i morti siano tradit... [leggi]
Come osano gli Schlegel disprezzare i Wi... [leggi]
La carriera meglio riuscita deve mostrar... [leggi]
La proprietà feudale della terra conferi... [leggi]
In questa pacifica dimora, la natura sta... [leggi]
No; la verità, essendo viva, non sta a m... [leggi]
Senza dubbio si era coperta di vergogna.... [leggi]
Nel complesso ella parteggiava per gli u... [leggi]
Ma i Wilcox non sono parte di quel luogo... [leggi]
Margaret restò zitta. Il matrimonio non... [leggi]
E la futilità scomparve dai loro visi, p... [leggi]
«Basta!» gridò. «Tu vedrai il nesso, anc... [leggi]
La morale ci può dire che l'assassinio è... [leggi]
«Salvo la signora Wilcox, cara, nessuno... [leggi]
Erano passati quattordici mesi, tuttavia... [leggi]
È geralmente riconosciuto che la Quin... [leggi]
Credere nella gente è un lusso al quale... [leggi]
La barriera del sesso, benché decrescent... [leggi]
Quando pensiamo al defunto come insieme... [leggi]
Un funerale non è la morte, più di quant... [leggi]
Assurdità e bellezza hanno stretti rappo... [leggi]
L'artista non è un muratore, ma un caval... [leggi]
Ma Harold non se la cavava così a buon m... [leggi]
Solamente lo sportivo in atto di uccider... [leggi]
«Non è mai troppo tardi,» disse il signo... [leggi]
Clesant sospirò. Guardò quelle braccia,... [leggi]
Urrà! Urrà! Trombare non conta. (da C... [leggi]
I pottibakiani danno prova di grande ris... [leggi]
Ognuno di noi, in qualche punto del suo... [leggi]
Durham non poté aspettare. Erano circond... [leggi]
La pazzia non è da tutti, ma quella di M... [leggi]
Dopo quella crisi Maurice diventò un uom... [leggi]
Da principio Clive stentò a creder a tan... [leggi]
Consapevole che la vita stava facendosi... [leggi]
Gli uomini non vi avevano mai corrispost... [leggi]
Eppure stava facendo una bella cosa: sta... [leggi]
Il dottor Barry aveva dato il miglior co... [leggi]
[NDR|Clive:] La segretezza... [leggi]
Fu come se la barriera che lo isolava da... [leggi]
«Che tu mi voglia un briciolo di bene, l... [leggi]
Ma adesso è veramente una Vita Nuova, pe... [leggi]
Le donne non si sentono mai a loro agio... [leggi]
«[...] La società è insormontabil... [leggi]
La signorina Abbott aveva avuto anche le... [leggi]
Lei tacque. Quest'individuo crudele, pie... [leggi]
«Niente affatto. Combatta come se pensas... [leggi]
«Quel latte,» disse lei, «non c'è bisogn... [leggi]
Non faccia il misterioso; non ce n'è tem... [leggi]
La cosa era anche più grande di come lei... [leggi]
Gli occhi di Philip erano fissi sul camp... [leggi]
Con le mance si può esagerare o tenersi... [leggi]
– Be', noi non li incontriamo in società... [leggi]
Nessun invito forse può venire altro che... [leggi]
Abituata al riserbo di Londra, non arriv... [leggi]
Perché riusciva a ricordare le persone c... [leggi]
Quel malumore bisbetico dileguò, ma il p... [leggi]
La maggior parte della vita è cosí monot... [leggi]
No, non aveva nessuna voglia di rifare q... [leggi]
L'Anglo-India l'aveva legata veramente m... [leggi]
Aveva raggiunto quello stadio in cui si... [leggi]
Quantunque avesse ancora quell'aria seve... [leggi]
Come può infatti un solo essere umano so... [leggi]
E affaticato da quella giornata crudele... [leggi]
«Non serve a niente, – pensò Fielding me... [leggi]
«Dio e amore». È questo il messaggio con... [leggi]
Che importava, a quell'ora del giorno? L... [leggi]
Questa posa di «vedere l'India» che a Ch... [leggi]
La così detta razza bianca è in realtà r... [leggi]
Mistero non è che un termine altisonante... [leggi]
La morte distrugge un uomo: l'idea della... [leggi]
Le idee sono fatali per la produzione di... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No