Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La luna crescente di Rabindranath Tagore

"La luna crescente" di Rabindranath Tagore
Titolo:La luna crescente
Autore:Rabindranath Tagore
Editore:Fratelli Melita Editori
Tipologia del supporto:Cartaceo
Pagine:207
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Hindi
Genere:Raccolta di racconti
Prezzo :12000
Codice ISBN:88-403-7291-1
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Pubblicato il:2011-08-07
:

823 visualizzazioni

L'autore
Rabindranath Tagore nacque in India, a Calcutta, nel 1861. È morto a Santiniketan, nel 1941.

Originariamente, il suo nome era রবীন্দ্রনাথ ঠাকুর, रवीन्द्रनाथ ठाकुर. Ecco alcuni soprannomi che Rabindranath Tagore ha usato: Gurudev, Rabíndranáth Thákhur.

I principali ambiti in cui Rabindranath Tagore si è impegnato sono: filosofia, drammaturgia, narrativa.

Questo volume raccoglie alcuni brevi racconti e un'opera teatrale di Rabindranath Tagore, celebre autore indiano del Novecento, nonché vincitore di un premio Nobel per la letteratura: fu il primo non occidentale a vincere questo premio.
Nell'introduzione, a cura di Luigi Luzzatti e datata 1920, viene spiegato al lettore come Tagore sia in effetti uno scrittore che presenta molte affinità con il modo di pensare occidentale: l'India era un paese che, per tradizioni religiose e per visione filosofica della vita - che contraddistingueva il suo popolo - proveniva da una eredità millenaria, fondata sulla collaborazione e su una netta ripartizione in classi sociali. Tuttavia, i lunghi periodi di colonialismo subìto, principalmente ad opera della Gran Bretagna, e la spietata applicazione della logica dominatrice del divide et impera, hanno permesso – nonostante l'impegno “eroico” di Gandhi – una frammentazione del paese sia a livello statale, che regionale, che religioso, facendo da preludio alla democratica India moderna, fondata sull'individualismo (di ovvia ispirazione neoliberista, a riguardo di ciò consiglio la lettura di Amartya Sen).
Tagore rappresenta in tal contesto uno degli intellettuali di transizione che hanno – potremmo dire – accompagnato questo cambiamento.
Quindi, se volete respirare lo spirito dell'India misteriosa e tradizionale, non rivolgetevi a questo autore, piuttosto leggete celebri opere come “La stirpe di Raghu”; al limite, anche Rudyard Kipling e Hermann Hesse sono stati migliori divulgatori dell'aria spirituale che si respirava in India. Se invece volete dare uno sguardo all'India moderna, vi consiglio Arundhati Roy, ad esempio nel saggio “Guida all'impero per la gente comune".

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:6
Contenuti:6
Globale:6
Incipit del libro La luna crescente di Rabindranath Tagore:

La casa

Io passavo per la strada che costeggia il campo, mentre il tramonto nascondeva avaramente i suoi ultimi raggi d'oro.
La luce del giorno affondava sempre più ne le tenebre, ed il campo mietuto, privato di sole, giaceva silenzioso, ne l'ombra.


[...]
Explicit: La luna crescente di Rabindranath Tagore:

Sudha
Volete susurrargli all'orecchio una parola?

Dottore
Che devo dirgli?

Sudha
Ditegli che Sudha non l'ha dimenticato.

(cala il sipario)


[...]
I libri catalogati di Rabindranath Tagore:
Gitanjali
I misteri del Bengala. Storie e racconti di fantasmi
Il Giardiniere
Il giardiniere - Uccelli migranti (1986)
Il nido dell'amore
La luna crescente
Novelle preziose (1992)
Visioni bengalesi (1992)
Citazioni di Rabindranath Tagore:
Sono uscito solo sulla mia strada Verso...
Là dove la Natura è sempre nascosta, sot...
Ignoro se l'ideale socialista d'una più...
Per qualche tempo sono stato colpito dal...
Guardandoti negli occhiricordo s...
L'onda non riesce a prendereil f...
La castità è una ricchezza che viene da...
I bambini s'incontrano con grida e danze...
Il dolore è transitorio, mentre l'oblio...
L'artista è l'amante della Natura, perci...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!