Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Di contrabbando di David Herbert Lawrence

"Di contrabbando" di David Herbert Lawrence
Titolo:Di contrabbando
Titolo originale:The Trespasser
Titoli alternativi:Il peccatore | Elena e Siegmund amanti | Il trasgressore | Contrabbando d'amore
Titoli originali alternativi:The Saga of Siegmund
Autore:David Herbert Lawrence
Editore:Corbaccio
Collana editoriale:i David dall'Oglio
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1912
Pagine:274
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Keywords:contrabbando,trespasser,saga,siegmund,peccatore,elena,trasgressore,Lawrence
Traduttore:C. V. Ludovici
Prezzo :350
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Pubblicato il:2011-08-07
:

887 visualizzazioni

L'autore
David Herbert Lawrence nacque nel Regno Unito, ad Eastwood, nel 1885. Morì a Vence, nel 1930.

Il suo nome originario è David Herbert Richards Lawrence.

L'eterna storia del tradimento matrimoniale, messa in scena in questo romanzo da David Herbert Lawrence.

In questo romanzo viene rappresentata da David Herbert Lawrence l'eterna storia del tradimento matrimoniale, in una forma per alcuni tratti inconsueta. Quest'opera risulta quasi, a posteriori, un'anticipazione del celebre “L'amante di Lady Chatterley” dello stesso autore.
Qui il protagonista, Sigmund, un insegnante di musica, trascorre alcuni giorni (che corrispondono a circa i tre quarti del volume) in un'isola turistica, vivendo un idillio amoroso con la sua amante, Elena: una parentesi di passione - e noi lo scopriremo solo nel proseguo dell'opera - all'interno di una vita tendenzialmente sterile, monotona, avara di slanci sentimentali. Solo una vaga malinconia e e senso di imminente perdita a tratti si rivela al lettore in queste pagine. Essenzialmente, tutta questa parte del romanzo, così suadente, allegorica, passionale, è tanto il fondamento quanto il contraltare della chiusa finale, dove il ritorno alla monotonia quotidiana, ai vecchi contenziosi con la moglie, per giunta inaspriti dalla di lei quasi ineluttabile coscienza del tradimento, rendono affranto Sigmund, e conducono l'opera verso un mesto fine.
Questo volume è a mio avviso permeato da un certo senso di aridità: l'autore sente vividamente l'antitesi tra passione travolgente, quasi idealizzata, quale si può ritrovare in alcuni brevi momenti della vita, e arida quotidianità: talvolta meschina, talaltra opportunista, spesso scialba e sempre caratterizzata dalla reciproca incomprensione.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:5
Contenuti:6
Globale:6.5

Consigliato a:

Chi volesse leggere libri di questo famoso scrittore, si dovrebbe orientare innanzitutto verso il più celebre “L'amante di Lady Chatterley”, non disdegnando magari altri romanzi come “Figli e amanti”, “Il pavone bianco”, “La vergine e lo zingaro” e “Il serpente piumato”. Se vi è piaciuto questo libro, mi sento di consigliarvi la lettura dei romanzi di Virginia Woolf, come “Gita al faro”, "Orlando" e “Le onde”.

Incipit del libro Di contrabbando di David Herbert Lawrence:

I

- Togli via la sordina, andiamo! - esclamò Luisa, ritirando le dita dalla tastiera e voltandosi di scatto verso la violinista.
Elena sollevò lentamente gli occhi dalla musica.
- Cara Luisa - rispose - mi par proprio che così non si possa andare avanti.
Dritta in piedi, si batteva l'archetto sulla sottana, con una certa indulgenza patetica.
- Ecco una cosa che non riesco a capire - insisteva Luisa, agitandosi sullo sgabello, un po' esagerando, come chi vada in collera con l'amante. - È solo da qualche tempo che ti adatti a metter sempre la sordina al violino. Una volta avresti rifiutato recisamente: non c'è il minimo dubbio su questo.


[...]
I libri catalogati di David Herbert Lawrence:
Di contrabbando (The Trespasser) (1912)
Figli e amanti (Sons and Lovers) (1913)
Figli e amanti
Il pavone bianco (The White Peacock (In origine un racconto intitolato "Laetitia")) (1911)
Il purosangue
Il serpente piumato (The Plumed Serpent) (1911)
Il serpente piumato
L'amante di Lady Chatterley (Lady Chatterley's Lover) (1928)
L'uomo che amava le isole
La verga di Aronne (Aaron's Rod) (1922)
La vergine e lo zingaro (The Virgin and the Gipsy) (1930)
La vergine e lo zingaro
La volpe (The Fox) (1918)
La volpe
Mare e Sardegna
Paesi etruschi
Romanzi tomo 1
Citazioni di David Herbert Lawrence:
L’uno o l’altro è finito, perché ci spez...
Il dolore di amarti è quasi più di quant...
A guardar giù, al golfo di Salerno, a su...
E se c'è un cielo, lui è là, e lui mi do...
La coscienza è sinonimo di paura della s...
Non io, non io, ma il vento che m'inv...
Sesso e bellezza sono inseparabili, come...
E infatti accade a volte che la vita s'i...
A dispetto degli igienisti, il sonno è p...
«Essere religioso è una cosa e la religi...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!