Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La scogliera di Edith Wharton

"La scogliera" di Edith Wharton
Titolo:La scogliera
Titolo originale:The Reef
Autore:Edith Wharton
Editore:Newton Compton
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1912
Pagine:233
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Pubblicato il:0095-00-00
:

1316 visualizzazioni

L'autrice
Edith Wharton nacque negli Stati Uniti d'America, a New York, nel 1862. Morì a Saint-Brice-sous-Forêt, nel 1937.

Il suo nome originale è Edith Newbold Jones.

Questo romanzo narra le vicissitudini familiari di due coppie: una madre, innamorata di un diplomatico, e il figlio di lei, promesso sposo di una giovane donna.

Questo romanzo di Edith Wharton, famosa autrice de "L'età dell'innocenza", non è riuscito a carpire la mia attenzione. Essenzialmente, narra le vicissitudini familiari di due coppie: una madre, innamorata di un diplomatico, e il figlio di lei, promesso sposo di una giovane donna, di famiglia non benestante, dama di compagnia pressa un'abbiente signora inglese. I problemi insorgono quando si scopre che la dama di compagnia ha avuto una relazione con il diplomatico, introducendo un rapporto sentimentale che colpisce trasversalmente le due coppie, gettando irriducibili ombre sul futuro matrimonio. La visione proposta dall'autrice in quest'opera, quella di una donna che vede nel matrimonio l'unico vero momento importante nella vita femminile, mi pare troppo limitata anche considerando il periodo storico in cui è stata scritta. Gli uomini sembrano essere dediti a lavori quasi imponderabili all'universo femminile, mentre le donne seguono più i loro sogni di una futura famiglia: una famiglia agiata, stabile, onorata, rispettabile, forzatamente serena - ma principalmente e passivamente maschilista e patriarcale.
Confrontando a memoria il quadro delineato in questo romanzo, con quello proposto da Emily Brontë in "Cime tempestose", un'autrice che pure non è riuscita ad affrancarsi dall'ottica della governante domestica, non posso che rivolgere la mia predilezione a quest'ultima opera, in cui la trascinante passione provata dalla protagonista, e il nebuloso ma ammaliante futuro verso cui è attratta, caratterizzano un'opera vivida, commossa, non decadente e non artificiosa qual è "La scogliera" di Edith Wharton.

Consigliato a:

Non ho apprezzato questo libro: non posso coerentemente consigliarvene la lettura.
Chi volesse leggere opere incentrate sui temi dell'amore coniugale ed extraconiugale, potrebbe leggere "L'amante di Lady Chatterley" di David Herbert Lawrence, oppure "Agnes Gray" di Anne Brontë e "Jane Eyre" di Charlotte Brontë. Un'autrice molto moderna per quanto riguarda le tematiche femminili nella narrativa del tempo è Jane Austen: leggete "Orgoglio e pregiudizio", "Ragione e sentimento" e "Persuasione".
Altra grande autrice che mi sento di consigliarvi è Virginia Woolf: leggete "La signora Dalloway", "Gita al faro" e "Orlando". Altra scrittrice moderna: Simone de Beauvoir, compagna di vita di Jean-Paul Sartre: di lei potete leggere "I Mandarini" e "Una donna spezzata".

I libri catalogati di Edith Wharton:
Dopo
Estate
Ethan Frome
Febbre romana
Gli occhi
I bucanieri
I ragazzi (The Children) (1928)
Il campanello della cameriera
Il mistero di Whitegates
Il sonno del crepuscolo
Kerfol
L'Età dell'Innocenza
L'usanza del paese
La casa della gioia
La scogliera (The Reef) (1912)
La valle della decisione
Madame de Treymes
Tre Storie del Soprannaturale
Uno sguardo indietro
Citazioni di Edith Wharton:
Ci sono due modi di diffondere luce: ess...
Il mattino seguente il sole sorse su un...
La felicità è un'opera d'arte. Trattatel...
L'illusione di poter coltivare un'amiciz...
Il caldo si era fatto soffocante... Char...
Le buttò indietro la testa per mettere i...
Be', stammi bene a sentire. Quel che mi...
Mentre ogni altro pensiero si faceva sem...
Moglie infelice, amante spregiudicata, p...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No