Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La conquista della felicità di Bertrand Russell

"La conquista della felicità" di Bertrand Russell
Titolo:La conquista della felicità
Titolo originale:The Conquest of Happiness
Autore:Bertrand Russell
Editore:Longanesi & C.
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1930
Pagine:237
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Saggio
Argomento:Filosofia
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Pubblicato il:0093-00-00
:

2267 visualizzazioni

L'autore
Bertrand Russell è nato in Galles, a Trellech, nel 1872. È morto a Penrhyndeudraeth, nel 1970.

In origine, il suo nome era Bertrand Arthur William Russell.

Quest'opera, piena di consigli e indicazioni per raggiungere una maggior serenità nella vita di tutti i giorni, è molto interessante e di facile lettura.

In questo saggio il celebre matematico e filosofo Bertrand Russell ci spiega qual è secondo lui la strada per raggiungere la felicità. È necessario conquistare questa felicità, perché solo pochi fortunati la conseguono senza sforzo: per i più il cammino per ottenerla è difficile, e a volte sembra quasi senza speranza.
Per Russell è essenziale che l'uomo si dia una disciplina mentale corretta e ordinata per poter arrivare ad essere felice: quindi bisogna occupare la propria mente in attività fruttifere, come il lavoro e interessi diversificati nelle ore disponibili, perché la noia che deriva dal non far niente è una minaccia alla nostra felicità. Inoltre, serve occuparsi solo dei problemi per i quali possiamo fare qualcosa: è inutile arrovellarsi mentalmente in questioni per le quali, in un dato momento, non c'è soluzione. È altresì importante evitare quelle emozioni e quei sentimenti che sono di ostacolo alla felicità: l'invidia, che ci priva del gusto di ciò che già possediamo; il narcisismo, che concentrando su noi stessi ogni speranza di felicità ci rende troppo esposti all'amarezza della sconfitta; la megalomania, che ci impone un eterno cammino di accumulo di ricchezze e potere, senza mai potersene saziare; l'eccessiva introversione, che ci allontana dai nostri simili e rivolge la nostra attenzione verso noi stessi, estremizzando l'importanza che diamo a noi stessi rispetto alla realtà esterna: tutto ciò porta ad una fatale disperazione.

Consigliato a:

Consiglio questo libro a tutte le persone che vogliono meglio comprendere quali sono i veri e difficili ostacoli interiori che si frappongono fra noi e la nostra felicità.
Chi volesse leggere altri volumi di celebri filosofi, può rivolgersi a Henry David Thoreau, in "Walden o Vita nei boschi", oppure Frederich Nietzsche, in "Così parlò Zarathustra" e "Al di là del bene e del male", e "Aforismi sulla saggezza nella vita" di Arthur Schopenhauer (ne abbiamo l'audiolibro), o il "Tao Te Ching" di Lao-Tzû (anche questo disponibile in formato audiolibro).
Altra lettura breve indicata è la "Lettera sulla Felicità (a Meneceo)" di Epicuro: potete trovarne l'audiolibro a questa pagina.
Altri libri che vi consiglio sono "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach, "Il piccolo principe" di Antoine de Saint-Exupéry.

Incipit del libro La conquista della felicità di Bertrand Russell:

Fintanto che godono buona salute e hanno di che nutrirsi sufficientemente, gli [[animale|animali]] sono felici. Gli esseri umani dovrebbero esserlo, parrebbe, ma nel mondo odierno non lo sono, per lo meno nella grande maggioranza dei casi. Se siete infelice, pro­babilmente siete preparato ad ammettere di non rap­presentare per questo una eccezione. Se siete felice, chiedetevi quanti dei vostri amici lo sono. E quan­do avete passato in rassegna gli amici, imparate l'arte di leggere sui visi della gente; cercate di pene­trare nello stato d'animo di coloro che incontrate durante il giorno.


[...]
I libri catalogati di Bertrand Russell:
Bertrand Russell dice la sua
I fondamenti della geometria
I principi della matematica
Introduzione alla filosofia matematica
L'analisi della mente
La conquista della felicità (The Conquest of Happiness) (1930)
La visione scientifica del mondo
Matrimonio e morale
Misticismo e Logica
Pensieri (The Quotable Bertrand Russell) (1993)
Perché non sono cristiano (Why I Am not a Christian) (1957)
Perchè non sono Cristiano
Ritratti a memoria (Portraits from Memories and other Essays) (1956)
Storia della filosofia occidentale
Storia della filosofia Occidentale Vol. 1
Storia della filosofia Occidentale Vol. 2
Storia della filosofia Occidentale Vol. 3
Citazioni di Bertrand Russell:
Uno dei mali della nostra epoca consiste...
Uno dei sintomi dell'arrivo di un esauri...
Se io sostenessi che tra la Terra e Mart...
Sarei disposto ad aver meno piaceri, se...
Siamo portati a pensare che, per effettu...
Sarei propenso a dire che è fanatico chi...
A me sembra che tutti, con pochissime ec...
Gli uomini si abituano a tutto con una s...
L'uomo che ottiene facilmente le cose pe...
A tutti i giovani d'ingegno che perdono...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!