Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La valle dell'Eden di John Ernst Steinbeck

"La valle dell'Eden" di John Ernst Steinbeck
Titolo:La valle dell'Eden
Titolo originale:East of Eden
Autore:John Ernst Steinbeck
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1952
Pagine:675
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Romanzo
Prezzo :900
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Christian Michelini
Recensione vocale: La_valle_dell'Eden.opus, 110136 bytes
:

2199 visualizzazioni

L'autore
John Ernst Steinbeck nacque negli Stati Uniti d'America, a Salinas, nel 1902. Morì a New York, nel 1968.

Il suo nome originale è John Ernst Steinbeck, Jr..

John Steinbeck ci presenta meravigliosamente la storia di una famiglia statunitense a cavallo fra Ottocento e Novecento.

Questo romanzo magistrale del famoso premio Nobel americano è una sapiente ricostruzione delle atmosfere statunitensi, dalla fine dell'Ottocento alla Prima Guerra Mondiale. Perle di saggezza sono disseminate oculatamente all'interno dei dialoghi e delle riflessioni dall'autore, in una storia ben ordita e che si evolve scorrevolmente verso un finale carico di speranza. A mio parere, è un'opera che appaga la coscienza.

PAGELLA
Scorrevolezza:8
Valore artistico:8
Contenuti:9
Globale:9

Consigliato a:

Consiglio questo libro a tutti gli appassionati di John Steinbeck: è un romanzo bello, poetico, ricco di contenuti. Tutti gli altri potrebbero trovare in quest'opera un messaggio lungimirante, intenso. L'artista giunge qui forse al suo apice, e la vastità del suo pensiero si manifesta pienamente in questo libro. Se vi è piaciuto, potete leggere anche "La luna e sei soldi
La luna è tramontata" e lo splendido "Uomini e topi".

Incipit del libro La valle dell'Eden di John Ernst Steinbeck:

La valle del Salinas è nella California settentrionale. È un canalone lungo e stretto tra due file di monti, e il fiume Salinas si snoda e si contorce lungo tutta la valle fino a sfociare nella baia di Monterrey.
Ricordo i nomi che da bambino davo alle erbe e ai fiori nascosti. Ricordo dove si trova il rospo e a che ora si svegliano d'estate gli uccelli – e l'odore degli alberi e delle stagioni – che aspetto aveva la gente e come camminavano; ricordo anche il loro odore. La memoria degli odori è molto tenace.
Ricordo che i monti Gabilan a oriente della valle erano monti lievi e allegri, pieni di sole, amabili e quasi invitanti; ti veniva voglia di arrampicarti per i loro caldi contraffosti come quando si vuol salire in grembo a una madre adorata. Erano montagne che ti sollecitavano con l'amore della loro erba giallastra. I Santa Lucia si ergevano contro il cielo verso occidente e separavano la valle dal mare aperto, ed erano bui e accigliati, scostanti e pericolosi. In me c'era sempre un terrore dell'occidente e un amore dell'oriente.


[...]
I libri catalogati di John Ernst Steinbeck:
Al Dio sconosciuto (To a God Unknown) (1933)
Furore (The Grapes of Wrath) (1939)
L'inverno del nostro scontento (The Winter of Our Discontent) (1961)
La battaglia (In dubious battle) (1936)
La luna è tramontata (The Moon is Down) (1942)
La perla (The Pearl) (1947)
La valle dell'Eden (East of Eden) (1952)
Uomini e topi (Of Mice and Men) (1937)
Vicolo Cannery (Cannery Row) (1946)
Citazioni di John Ernst Steinbeck:
(Edizione Mondadori, pag. 280) Nelle co...
La professione di scrivere libri fa appa...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No