Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La fortuna è un talento di Laura Schiavini

"La fortuna è un talento" di Laura Schiavini
Titolo:La fortuna è un talento
Titolo originale:La fortuna è un talento
Autore:Laura Schiavini
Editore:Robin Edizioni
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:2007
Pagine:166
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Joana Ramos
Em Português: Leia em Português
Pubblicato il:0032-00-00
:

658 visualizzazioni

L'autrice
Laura Schiavini è nata in Italia.

È un romanzo che ci accompagna con una lettura scorrevole, raggiunge l'obiettivo di intrattenere il lettore con una storia breve e ricca di passione.

È un romanzo che ci accompagna con una lettura scorrevole, raggiunge l'obiettivo di intrattenere il lettore con una storia breve e ricca di passione. Coinvolgendoci nella trama dei personaggi crea nel lettore una piacevole aspettativa di conoscere il finale della storia, il destino dei personaggi.
Due amanti di letteratura, anche se completamente diversi, iniziano un'amicizia basata sull'interesse. Lui è uno scrittore famoso ed elogiato dalla critica e dal suo fedele pubblico. Lei si presume sia una prostituta d'alta società. Si conoscono in un parco in una maniera insolita, costruiranno un'amicizia ricca di sensualità e storie tristi. Daniele si interessa profondamente a questa ragazza. Lorena accetta di raccontare la sua storia e così la trasforma in un romanzo. Come un ragno comincia a tessere la sua tela, avvolgendo lo scrittore con una storia di dura infanzia, orfana di padre, figlia di una ragazza-madre, viziata alla massima potenza, abbandonata fin da piccola presso zii autoritari e crudeli, freddi con lei e tutto quello che la riguardava. Quando compie 12 anni Lorena è violentata da suo zio. E ancora bambina scopre il potere che ha sui suoi compagni di scuola e le invidie che provoca nelle compagne, e come viene osservata dai clienti che frequentano il bar di sua zia. La tela comincia ad essere piena di sensualità, e lascia Daniele desideroso di conoscere più dettagli.
Durante l'adolescenza descrive un periodo in cui ha avuto una relazione omosessuale (per quanto riguarda questo periodo, parla in una maniera che non si adatta al tipo di personalità creata per il personaggio, dando l'impressione che questa sia un'impressione dell'autrice, “Non era così terribile baciare un uomo e neppure così ridicolo come baciare una donna”, pagina 46).
Alcune caratteristiche di questo romanzo: ha variazioni della voce narrante della storia, e durante la lettura si deve sempre prestare attenzione per capire chi sta parlando; e altra particolarità è il tempo, che in alcune periodo si confonde. È curioso questo stile, ma per il lettore è molto confuso, perché in molte transizioni non ha un collegamento diretto col contesto.
Possiamo dire che quando una storia è interessante crea un forte legame con i personaggi, e il desiderio di continuare a seguire le loro storie, e quando arriviamo all'ultima pagina resta la sensazione eque la storia debba continuare.

I libri catalogati di Laura Schiavini:
La fortuna è un talento (2007)
Senso unico

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No