Inizio > Indice Recensioni > Scheda: La locandiera di Carlo Goldoni

"La locandiera" di Carlo Goldoni
Titolo:La locandiera
Titolo originale:La locandiera
Autore:Carlo Goldoni
Editore:Bibliomania.it
Tipologia del supporto:Digitale
Anno di pubblicazione:1750
Pagine:41
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Opera teatrale
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
:

947 visualizzazioni

L'autore
Carlo Goldoni è nato in Italia, a Venezia, nel 1707. È morto a Parigi, nel 1793.

"La locandiera" è un opera teatrale scritto da Carlo Goldoni che è stato per la prima volta pubblicato nel 1750 in italiano.

Questa edizione in italiano è stata pubblicata da Bibliomania.it (41 pagg.).

Incipit del libro La locandiera di Carlo Goldoni:

''Sala di locanda''
'''Il marchese''': Fra voi e me, vi è qualche differenza.
'''Il conte''': Sulla locanda tanto vale il vostro denaro quanto vale il mio.
'''Il marchese''': Ma se a me la locandiera usa a me delle distinzioni, mi si convengono più che a voi.
'''Il conte''': Per quale ragione?
'''Il marchese''': Io sono il Marchese di Forlipopoli.
'''Il conte''': Ed io sono il Conte d'Albafiorita.
'''Il marchese''': Sì Conte. Contea comprata.
'''Il conte''': Io ho comprato la Contea, quando voi avete venduto il Marchesato.
'''Il marchese''': Oh basta: son chi sono, e mi si deve portar rispetto.
'''Il conte''': Chi ve lo perde il rispetto? Voi siete quello, che con troppa libertà parlando...
'''Il marchese''': Io sono in questa locanda, perché amo la locandiera. Tutti lo sanno, e tutti devono rispettare una giovane, che piace a me.
'''Il conte''': Oh questa è bella! Voi mi vorreste impedire ch'io amassi Mirandolina? Perché credete ch'io sia in [[Firenze]]? Perché credete ch'io sia in questa locanda?
'''Il marchese''': Oh bene. Voi non farete niente.
'''Il conte''': Io no, e voi sì.
'''Il marchese''': Io sì, e voi no. Io son chi sono. Mirandolina ha bisogno della mia protezione.
'''Il conte''': Mirandolina ha bisogno di denari e non di protezione.
'''Il marchese''': Denari?... non ne mancano.


[...]
I libri catalogati di Carlo Goldoni:
Amor contadino
Amor fa l'uomo cieco
Amore in caricatura
Arcifanfano re dei matti
Aristide
Bertoldo Bertoldino e Cacasenno
Buovo D'Antona
Chi la fa l'aspetta
Commedie
De gustibus non est disputandum
Filosofia ed amore
Gl'innamorati
Gli amanti timidi
Gli amori di Zelinda e Lindoro
Gli Innamorati (Gli innamorati)
Gli uccellatori
I bagni di Abano
I due gemelli veneziani
I malcontenti
I mercatanti
Citazioni di Carlo Goldoni:
Come l'appetito rende saporite le vivand...
Era di notte e non ci si vedea,P...
Ero avvocato; ero stato presentato al tr...
[...] finalmente arrivammo a Udine, che...
Il mondo è un bel libro, ma poco serve a...
Io non sapea quasi cosa mi fare nel terz...
La gola è un vizio che non finisce mai,...
Le bugìe sono per natura così feconde, c...
Oh bella! Ghe n'è tanti che cerca un pad...
[NDR|Sulle bugie] Spiritos...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!