Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Nulla di Marcello Fois

"Nulla" di Marcello Fois
Titolo:Nulla
Autore:Marcello Fois
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Genere:Non definito
DRM:Non definito
Pubblicato il:2013-03-23
:

361 visualizzazioni

L'autore
Marcello Fois è nato in Italia, a Nuoro, nel 1960.

Per sapere qualcosa di più su Marcello Fois, potete andare sul sito web ufficiale dell'autore, disponibile alla seguente pagina:
http://www.marcellofois.it/.

"Nulla" è un libro di Marcello Fois.

Questa edizione in italiano è stata pubblicata da un editore non definito.

Incipit del libro Nulla di Marcello Fois:




Nulla




MARCELLO FOIS

NULLA

IL MAESTRALE

NARRATIVA

3

MARCELLO FOIS

Nulla

Grafica

Nino Mele

© 1999, Edizioni Il Maestrale

Redazione: via Monsignor Melas 15 - 08100 Nuoro Telefono e Fax 0784.31830

E-mail: redazione@edizionimaestrale.com Internet: www.edizionimaestrale.com ISBN 88-86109-24-5

IL MAESTRALE

La vita procede quatta quatta, disperatamente antidrammatica, sminuzza e sbriciola ogni cosa, lasciandola cadere dalla mano a poco a poco.

Franz Werfel, Un mondo al crepuscolo Uno

Al diavolo tutto, disse il ragazzo. Vada tutto al diavolo.

Cormac McCarthy, Oltre il confine
17 anni

A guardarti dormire, così disarticolato, nelle poche ore della tua notte che concedevi al sonno, potevi sembrare un povero corpo precipitato da un cavalcavia. Uno straccetto umido caduto da un balcone.

La mattina. E la notte. In mezzo: pomeriggio e sera.

Certezze da poco. Ma facevano sembrare la vita una serie ininterrotta di fatti.

Magari era abbastanza. Certo, all’inizio, era abbastanza.

A Nulla, proprio al centro del nulla, ci sono dei quar-tieri dove è indispensabile essere prosaici. Ci sono case, che non significano nient’altro che spazi su spazi. Esaspe-razioni del possibile abitabile. Quartieri dove è indispensabile essere paradossali: rappresentano un approdo. Il sogno che si avvera. La fuga.

Fa sorridere messa in questo modo: che si debba fuggire a furia di blocchetti di cemento.

9

Che si debba cercare nel chiuso una via d’uscita. Altre Sera: che ti aggiusto io; che non hai capito niente; che sei volte si viveva nei cortili, con vecchie sedute all’uscio su un buono a nulla…

sgabelli che sparivano sotto le gonne. A sbucciare bacel-A Nulla.

li, i semi per la zuppa i gusci per i porci, o a mondare il A Nulla le strade cambiano direzione di marcia con la grano. Con giovanette timide intente a ricamare corredi.

velocità di un respiro. E non portano da nessuna parte.

Con bambini selvaggi impegnati nella caccia fra le orten-Il traffico diventa un magma ribollente come una zup-sie grasse. Non è che fosse meglio, ma era un abito perfet-pa che dilaga fino ai confini dell’autocontrollo. Conta an-to, un paio di scarpe comode…

che questo. Conta sentirsi in un posto come dentro un abi-Per te pareva che potesse funzionare: tre


[...]
I libri catalogati di Marcello Fois:
Dura madre
Ferro recente
Gap (1999)
In Sardegna non c'è il mare
Materiali
Meglio morti
Nulla
Piccole storie nere (2002)
Piccole storie nere
Sangue dal cielo (1999)
Sangue dal cielo
Sempre caro
Sheol
Stirpe
Tamburini
Tamburini: Cantata Per Voce Sola
Citazioni di Marcello Fois:
La Sardegna da quando domineddio l'ha sc...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No