Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Attilio Regolo di Pietro Metastasio

"Attilio Regolo" di Pietro Metastasio
Titolo:Attilio Regolo
Titolo originale:Attilio Regolo
Autore:Pietro Metastasio
Editore:Bibliomania.it
Tipologia del supporto:Digitale
Pagine:10
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Tragedia teatrale
Licenza:Pubblico dominio
DRM:
:

893 visualizzazioni

L'autore
Pietro Metastasio è nato in Italia, a Roma, nel 1698. Morì a Vienna, nel 1782.

Originariamente, il suo nome era Pietro Antonio Domenico Bonaventura Trapassi.

"Attilio Regolo" è un tragedia teatrale scritto da Pietro Metastasio che è stato pubblicato in lingua italiano.

Questa versione in italiano è pubblicata da Bibliomania.it (10 pp.).

Incipit del libro Attilio Regolo di Pietro Metastasio:

'''Licinio.''' Sei tu, mia bella Attilia? Oh dei! confusafra la plebe e i littoridi Regolo la figliaqui trovar non credei.'''Attilia.''' Su queste sogliech'esca il console attendo. Io voglio almenofarlo arrossir. Più di riguardi ormainon è tempo, o Licinio. In lacci avvoltogeme in Africa il padre; un lustro è scorso:nessun s'affanna a liberarlo; io solapiango in Roma e rammento i casi sui.Se taccio anch'io, chi parlerà per lui?


[...]
I libri catalogati di Pietro Metastasio:
Achille in Sciro
Adriano in Siria
Alessandro nell'Indie
Antigono
Arie
Arie
Artaserse
Attilio Regolo
Attilio Regolo
Catone in Utica
Ciro riconosciuto
Demetrio
Demofoonte
Didone abbandonata
Didone abbandonata
Ezio
Il re pastore
Il trionfo di Clelia
Ipermestra
Issipile
L'endimione
L'eroe cinese
L'impresario delle Canarie
L'isola disabitata
L'Olimpiade
L'Olimpiade
La clemenza di Tito
Lettere
Nitteti
Romolo ed Ersilia
Ruggiero
Semiramide
Siroe
Temistocle
Zenobia
Citazioni di Pietro Metastasio:
Che abisso di pene, lasciare il suo bene...
Con generosa brama, fra i rischi e le ru...
Alme incaute, che torbide ancora...
Assai più giova,Che i fervidi co...
Ché raddoppia i suoi tormentichi...
Chi può vantarsiSenza difetti? E...
Chi vede il periglioNé cerca sal...
Chi vive amante sai che delira;S...
Chi vuol goder l'aprilenella sta...
Come dell'oro il fuocoScopre le...
[NDR|La fede] Con me ne...
[NDR|Orazio] D'un sì vi...
Dovunque il guardo giro,immenso...
E la necessità gran cose insegna....
E perigliosa, e vana,Se da lor...
Entra l'uomo allor che nasce,In...
È pena troppo barbarasentirsi, o...
Il merto di ubbidir perde chi chiede...
Il tempo è infedele a chi ne abusa. (da...
L'arido legnoFacilmente s'accend...
L'occasion si attenda, e se non giung...
La gioia veracePer farsi palese...
La meravigliaDell'ignoranza è fi...
Nel cammin di nostra vitaSenza i...
Non è ver che sia contentoIl ved...
Non so se la speranzaVa con l'in...
Non vada un picciol legnoa contr...
Piaga d'acuto acciarosana l'acci...
Se a ciascun l'interno affannoSi...
Se Dio veder tu vuoi,guardalo in...
Sembra gentileNel verno un fiore...
Sempre il Re dell'alte sfereNon...
Si spiega assai chi s'arrossisce e ta...
Si stanca il cieloD'assister chi...
Sogna il guerrier le schiere,Le...
Sogno, ma te non mirosempre ne'...
Sollievo è pur nelle sventure estreme...
Sorte non manca, ove virtù s'annida;...
Tardo a punir discendi,O perché...
Tutte l'onde son funestea chi ma...
Un bel tacer talvoltaOgni dotto...
Voce dal sen sfuggitapoi richiam...
Agl'infeliciDifficile è il morir...
Madre comuned'ogni popolo è Roma...
Non è ver che sia la morteIl peg...
Saggio guerriero anticomai non f...
Romani, addio. Siano i congedi estrem...
Tu non mi fai risolvere,Speranza...
È la fede Qui fede ha il s...
Declina il mondo, e peggiorando invec...
Variano i saggiA seconda de' cas...
Didone: Siedi e favella. (...
Jarba: Lascia pria ch'io favel...
Il mio core è maggior di mia fortuna...
Fuggir con frode il dannopuò dub...
Dove forza non val, giunga l'inganno....
Osmida: Siam traditi, o regina...
Se resto sul lido,Se sciolgo le...
Passò quel tempo, EneaChe Dido a...
Tormento il più crudeled'ogni cr...
È pietà con Didone esser crudele....
Ma che feci empi numi! Io non macchia...
Sono i monarchiArbitri della ter...
Darsi in braccio ancor convieneq...
Nega agli afflitti aita,chi dubb...
Qualche volta è virtù tacere il vero...
Il viver si misuraDall'opre e no...
Non è sempre d'accordo il labbro e il...
Non si commetta al mar chi teme il vento...
Chi delitto non ha, rossor non sente...
Debbono i saggiAdattarsi alla so...
Han picciol vantoLe gemme là, do...
(Ma) Fortuna ed Ardir van spesso insi...
Il silenzio è ancor facondo, e talor si...
È istinto di naturaL'amor del pa...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No