Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Il decameroncino di Luigi Capuana

"Il decameroncino" di Luigi Capuana
Titolo:Il decameroncino
Titolo originale:Il decameroncino
Autore:Luigi Capuana
Editore:Salerno Editrice
Tipologia del supporto:Digitale
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Non definito
Codice ISBN:9781175734297
Licenza:Pubblico dominio
DRM:No
eBook:Leggi l'eBook
Formati disponibili:
Pubblicato il:2013-03-23
:

663 visualizzazioni

Aggiungi ebook alla tua biblioteca
L'autore
Luigi Capuana è nato in Italia, a Mineo, nel 1839. Morì a Catania, nel 1915.

Si è dedicato principalmente alle seguenti aree: verismo.

"Il decameroncino" è un libro scritto da Luigi Capuana.

Questa versione in italiano è stata pubblicata da Salerno Editrice (ISBN: 9781175734297).

Incipit del libro Il decameroncino di Luigi Capuana:




Il decameroncino





AMERICANATA

– Come! – esclamò il dottore – non sapevate che i denti, composti della stessa sostanza dei capelli straordinariamente indurita, potrebbero dirsi peli della bocca? Ma sono tutt’uno. Ne ha fatto la triste esperienza un mio povero amico di Boston. Quand’ero in America, avevo stretto amicizia con un giovane chimico, yankee puro sangue, che sognava prodigiose scoperte per arricchirsi e poter sposare la cara ragazza del suo cuore.

«Un dentifricio insuperabile! Un’acqua rigeneratrice dei capelli! C’è da cavarne milioni in pochi anni» egli diceva, spalancando avidamente gli occhi, quasi i milioni fossero là, davanti a lui, e qualcuno gl’impedisse di stendere la mano per afferrarli.

«Cercate qualche cosa di piú utile» gli consigliavo io.

«Niente è piú utile di un preparato che dia ai denti di una bella signora la pura bianchezza dell’avorio! Niente è piú utile di un’acqua che arricchisca il tesoro dei capelli, l’aureola d’oro di una graziosa testa femminile!».

«Ci sono tanti dentifrici! Ci sono tante acque rigeneratrici!».

«Imposture di ciarlatani!».

«Arricchiscono ugualmente!».

«Ma non onestamente!».

Un chimico americano che aveva degli scrupoli! Era giovine, e bisognava compatirlo. Cercava, notte e giorno, chiuso nel piccolo laboratorio, dal quale usciva soltanto per fare una breve vi-sita alla sua ragazza, cucitora di bianco.

Bionda, alta, sottile, bella come tutte le americane quando… sono belle, miss Mary Stybel era afflitta di non possedere un candore di denti ideale, né una capellatura abbondante. Piú volte il mio amico l’aveva sorpresa con le lagrime agli occhi perché i finissimi capelli dorati le venivano vi-a, strappati facilmente dal pettine quantunque usato con straordinaria delicatezza.

«Se continuerà cosí» singhiozzava la poverina.

E quei denti che si ostinavano a rimanere giallicci non ostante le polveri, le acque d’ogni sorta da lei adoprate per renderli bianchi!

Miglior regalo di nozze non poteva farle il fidanzato che recarle un dentifricio, un’acqua rigeneratrice di sua invenzione, efficacissimi! A che serviva la scienza, se non aiutava a trovarli?

Ed egli cercava, con l’instancabile pazienza degli inventori che si sentono destinati a riuscire.

Di tanto in tanto, lo interrogavo. Mi faceva pena. Dimagriva, aveva gli occhi cerchiati da li-vidure prodotte dalle veglie prolungate e dall’ansietà degli esperimenti.

«A che siamo?».

«Niente ancora! Ma credo di trovarmi su la buona strada».


[...]

I libri catalogati di Luigi Capuana:
C'Era Una Volta... Fiabe (1882)
C'era una volta...: fiabe
Cardello (1907)
Chi Vuol Fiabe, Chi Vuole?
Come l'onda (1921)
Cronache letterarie (1899)
Delitto ideale (1902)
Eh! La vita... (1913)
Giacinta (1879)
Giacinta
Gli americani di Ràbbato (1912)
Il benefattore
Il decameroncino
Il Drago e cinque altre novelle per fanciulli (1907)
Il Marchese di Roccaverdina (1901)
Il Marchese Di Roccaverdina
Il Raccontafiabe
Le Ultime Fiabe
Per l'arte
Profumo (1891)
Citazioni di Luigi Capuana:
La signorina Deledda fa benissimo di non...
Quando l'artista riesce a darmi il perso...
Questa benedetta o maledetta riflessione...
[NDR|Ferdinando Petruccelli della...
Quando il denaro non serve a far godere...
Il paradiso è quaggiù, mentre respiriamo...
L'anima è il corpo che funziona; morto i...
«Perché Dio ci ha creati?»«Non ci ha...
«I preti cattolici hanno preso Dio agli...
"Badiamo, marchese! ...Badiamo!" egli si...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!