Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Recensioni > Recensione: La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita di Philippe Delerm

"La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita" di Philippe Delerm
Titolo:La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita
Titolo originale:La première gorgée de bière
Autore:Philippe Delerm
Editore:Arnoldo Mondadori Editore
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1997
Pagine:154
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Francese
Genere:Raccolta di racconti
Argomento:Brevi bozzetti di vita
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Prima pagina vocale: Ascolta la prima pagina vocale
Recensione vocale: La_prima_sorsata_di_birra_rece_Denise.opus, 129343 bytes
:

1492 visualizzazioni

L'autore
Philippe Delerm è nato in Francia, ad Auvers-sur-Oise, nel 1950.

Si è dedicato principalmente a queste aree: extrême contemporain.

Un libro che descrive le piccole sensazioni di ogni giorno, i piccoli cerimoniali e riti della nostra vita, a cui non badiamo molto.

“Si potrebbe quasi... è bella la vita al condizionale, come nell’infanzia: “Potremmo fare cosi: tu sei... “una vita inventata che prende in contropiede le certezze. Una vita quasi: l’aria fresca a portata di mano. Una fantasia modesta, una ventata di saggia follia che cambia tutto senza cambiare niente...”.

Un libro che descrive le piccole sensazioni di ogni giorno, i piccoli cerimoniali e riti della nostra vita, a cui non badiamo molto, forse perché risultano scontati, piaceri così intimi e personali da non saperli descrivere a qualcuno, che ci lasciano la convinzione che queste siano percezioni uniche, solo nostre. Philippe Delerm dà voce a queste sensazioni, che sono poi i piccoli grandi piaceri della vita, come, in questo caso, leggere questo suo bel libro. Le sue descrizioni sono tante e diverse fra loro: parla ad esempio, dell’abitudine di acquistare le paste da gustare con i propri cari, dopo il pranzo della domenica. Ricordare l’inebriante e dolce profumo delle mele, quando la maestra ci chiedeva di descriverle nel tema in classe. Dare un morso al croissant appena comprato in panetteria, quando la città dorme ancora, magari mentre ci avviamo al lavoro nel freddo del mattino. “La prima sorsata di birra” è l’unica cosa che conta, la più importante, come se il resto del bicchiere e il liquido ancora fresco perdesse di colpo ogni interesse, perché ormai la sete è placata. Magari, si chiede Delerm, vi sarà capitato di provare il piacere della sorpresa che stravolge la vostra giornata già scontata, ricevendo l’invito a cena dell’ultimo minuto. Pensare al caldo intorpidimento della vasca da bagno, la domenica, che ci prepara ad una nuova settimana, rilassandoci completamente. Immergerci nelle sensazioni ovattate di un cinema dove si parla fitto fitto, in attesa che inizi il film. Fare una passeggiata dopo un pomeriggio di pioggia, circondati dal profumo della terra bagnata. Svegliarsi e pensare a quando sfoglieremo il giornale mentre gusteremo il primo caffè della giornata. Sono tante le sensazioni che viviamo ogni giorno, leggendo questo libro sarà piacevole riscoprirle nostre.

PAGELLA
Scorrevolezza:6
Valore artistico:7
Contenuti:6.5
Globale:6.5
I libri catalogati di Philippe Delerm:
Autunno
Aveva piovuto tutta la domenica
L'ospite inatteso
La prima sorsata di birra
La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita (La première gorgée de bière) (1997)
Mister Mouse
Un cesto di frutta e altre piccole dolcezze
Citazioni di Philippe Delerm:
Si potrebbe quasi... è bella la vita al...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No