Inizio > Indice Recensioni > Recensione: Rispondimi di Susanna Tamaro

"Rispondimi" di Susanna Tamaro
Titolo:Rispondimi
Titolo originale:Rispondimi
Autore:Susanna Tamaro
Editore:Rizzoli
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:2001
Pagine:229
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Italiano
Genere:Romanzo
Argomento:Storie di famiglie
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Prima pagina vocale: Ascolta la prima pagina vocale
:

2124 visualizzazioni

L'autrice
Susanna Tamaro è nata in Italia, a Trieste, nel 1957.

Consultate il sito ufficiale di Susanna Tamaro, per avere maggiori informazioni su questa autrice. Il link è a questa pagina:
http://www.susannatamaro.it/.

Susanna Tamaro è una scrittrice dalla grande sensibilità, capace di descrivere i tormenti dell'animo umano in modo così diretto da riuscire a trasmettere al lettore le sensazioni provate dai suoi protagonisti.

Mentire e avere in mano il mondo sono i due lati della stessa medaglia. [Citazione]


Susanna Tamaro è una scrittrice dalla grande sensibilità, capace di descrivere i tormenti dell'animo umano in modo così diretto da riuscire a trasmettere al lettore le sensazioni provate dai suoi protagonisti. In "Rispondimi" troviamo tre racconti, tre personaggi costretti a "sopravvivere", condannati a far scorrere il tempo in attesa che quella loro dannata vita finisca al più presto. Rosa è la protagonista della prima storia, già dalla nascita dovrà farsi carico di una triste eredità, fatta di pregiudizi e ipocrisia, lasciatale dal passato equivoco e tormentato della madre, morta in un tragico incidente. La piccola Rosa, cresciuta in un convento, si interroga continuamente sul significato dell'amore, sogna di diventare grande per dimostrare a tutti che, nonostante sia cresciuta senza punti di riferimento, il suo è un carattere forte. Invece, purtroppo, sarà proprio la grande fiducia nel prossimo, e la sua comprensibile ingenuità, a farle commettere altri errori, affidandosi al primo che le mostrerà un po' di affetto e comprensione, che prolungherà le sue sofferenze.
Storie di sentimenti familiari, che ci accompagnano nel cammino incerto della vita. Capita di ritrovarsi nel silenzio di una casa che un tempo era animata e gioiosa, immersi nei ricordi di quello che è stato, sognando il grande amore che, invece, nella realtà si trasforma nel peggiore degli incubi. Un tempo le ragazze venivano educate con il solo scopo di sposarsi e creare una famiglia: tempi fortunatamente lontani, in cui si passava dalla prigionia della propria famiglia a quella del matrimonio. Casi in cui, spesso, si vuol cercare nella nascita dei figli una sorta di "giustificazione" per subire in silenzio le violenze fisiche e psicologiche del coniuge. Susanna Tamaro fa un analisi attenta della psiche umana e dei sentimenti di odio e rassegnazione che fanno da sfondo a queste storie, molto simili a quelle che sentiamo spesso nelle cronache.

PAGELLA
Scorrevolezza:7
Valore artistico:6.5
Contenuti:6.5
Globale:7

Consigliato a:

Consiglio questo libro a chi ancora non conosce il grande talento letterario di Susanna Tamaro.

Incipit del libro Rispondimi di Susanna Tamaro:

In fondo era soltanto il Natale dell'anno scorso, le mie ultime vacanze trascorse dagli zii. Faceva freddo e il paese era sprofondato nella nebbia. Lì la vita era noiosa come sempre, non telefonava nessuno, nessuno veniva a trovarmi. Lo zio si addormentava davanti ai balletti della televisione, la zia faceva grandi coperte all'uncinetto. Nella penombra, l'albero di plastica lampeggiava come un semaforo rotto.
Anche a mezzogiorno la nebbia avvolgeva la casa come un sudario. Ogni mezz'ora mi affacciavo alla finestra per vedere se era spuntato il sole. Non si vedeva mai niente. Di notte sognavo di avere braccia lunghissime, talmente lunghe da arrivare fino al cielo. Arrivavo lassù e afferravo le nuvole, le spostavo una dopo l'altra come fossero i tendoni del cinema. C'è il sole o non c'è? mi domandavo con rabbia. Alla fine lo trovavo, il suo raggio luminoso mi colpiva in mezzo alla fronte. Colpiva me e nessun altro perché ero stata io a cercarlo, l'avevo stanato con le mie braccia smisurate, con la mia volontà.


[...]
I libri catalogati di Susanna Tamaro:
Anima mundi
Ascolta La Mia Voce
Cara Mathilda. Lettere a un'amica
Cuore Di Ciccia
Il Cerchio Magico
La testa fra le nuvole
Luisito - Una storia d'amore
Ogni parola è un seme
Papirofobia
Per Sempre
Per Voce Sola
Rispondimi (2001)
Rispondimi
Và Dove Ti Porta Il Cuore
Va' dove ti porta il cuore
Verso casa
Citazioni di Susanna Tamaro:
Mentire e avere in mano il mondo sono i...
A me non me ne importa niente, sai che c...
Allora io devo dire che a livello person...
Il cammino d'un uomo è comprensione dell...
Il grande crimine di questi tempi – crim...
L'amore è attenzione....
L'amore per l'uomo non esclude quello pe...
La fede non è passività. Apre alla vita....
La terra ha un fiato. Con noi sopra resp...
Il mondo ci vuole proiettati nel futuro,...

Commenti all'articolo

Commento di Christian Michelini ( http://alklibri.com ), 2012-07-06 17:32:34
A proposito del commento precedente cito Graham Wallas: bisogna "iniziare col tentare di superare la tendenza alla sopravvalutazione delle facoltà intellettive della razza umana."
Voto all'articolo: 6
Commento di silvia, 2012-07-06 17:32:42
allora, io avevo chiesto il riassunto del libro per sapere più o meno di cosa parla prima di prenderlo in prestito dalla biblioteca e invece è uscito questo:Susanna Tamaro è una scrittrice dalla grande sensibilità, capace di descrivere i tormenti dell'animo umano in modo così diretto da riuscire a trasmettere al lettore le sensazioni provate dai suoi protagonisti. In "Rispondimi" troviamo tre racconti, tre personaggi costretti a "sopravvivere", condannati a far scorrere il tempo in attesa che quella loro dannata vita finisca al più presto. Rosa è la protagonista della prima storia, già dalla nascita dovrà farsi carico di una triste eredità... [CUT, vedi recensione sopra] ...Susanna Tamaro fa un analisi attenta della psiche umana e dei sentimenti di odio e rassegnazione che fanno da sfondo a queste storie, molto simili a quelle che sentiamo spesso nelle cronache.

WHAT???
VI SEMBRA NORMALE??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Voto all'articolo: 1

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!