Inizio > Indice Recensioni > Recensione: In Patagonia di Bruce Charles Chatwin

"In Patagonia" di Bruce Charles Chatwin
Titolo:In Patagonia
Titolo originale:In Patagonia
Autore:Bruce Charles Chatwin
Editore:Adelphi
Tipologia del supporto:Cartaceo
Anno di pubblicazione:1977
Pagine:259
Lingua:Italiano
Lingua originale dell'opera:Inglese
Genere:Biografia
Argomento:Diario di viaggio
Licenza:Copyright (Diritti riservati)
DRM:
Recensione di:Denise Mereu
Recensione vocale:In Patagonia_rece Denise_corretta.opus, 150949 bytes
:

1861 visualizzazioni

L'autore
Bruce Charles Chatwin è nato nel Regno Unito, a Sheffield, nel 1940. Morì a Nizza, nel 1989.

Questo è un libro dedicato alla grande passione per i viaggi, per la geografia e per l'affascinante mondo dei fossili. Bruce Chatwin ci presenta la sua amata Patagonia, in un viaggio che sognava di fare fin da piccolo.

"La Patagonia! È un'amante difficile. Lancia il suo incantesimo. Un'ammaliatrice! Ti stringe nelle sue braccia e non ti lascia più".

Questo è un libro dedicato alla grande passione per i viaggi, per la geografia e per l'affascinante mondo dei fossili. Bruce Chatwin ci presenta la sua amata Patagonia, in un viaggio che sognava di fare fin da piccolo, lunghi spostamenti negli autobus, incantato ad ammirare dei paesaggi unici. Nel suo percorso Chatwin incontra persone che lo aiutano a capire meglio lo spirito di queste terre, fa tesoro delle storie e dei racconti degli anziani incontrati nei paesi più nascosti, testimonianze viventi di una terra antica, attraverso cui conosce anche altre curiosità, non meno interessanti, come la cucina tipica o gli antichi rimedi contro i malanni. Nel libro scopriamo la vita dei personaggi che hanno fatto la storia di queste terre: le Ande sono ricche di leggende e memorie; ogni luogo visitato, ogni racconto nascondono qualcosa di straordinario. La Patagonia svela a Chatwin le sue mille facce e il suo grande fascino. Scopre tante curiosità, come l'esistenza di un unicorno, o di una strana setta, nata con il solo scopo di far del male alla gente comune, ma con degli aneddoti troppo bizzarri e improbabili per poter credere che sia esistita davvero, storie che rendono comunque questa terra ancora più misteriosa. Un luogo fra i più suggestivi e noti è quello conosciuto come la Terra del Fuoco. Il percorso di Chatwin si basa anche sulle precedenti esperienze di grandi studiosi come Darwin, in qualche modo rende omaggio a chi prima di lui ha percorso queste strade, e conosciuto queste terre, esperienza che poi ha consentito di mettere a frutto alcune fra le teorie più note, come quella della sopravvivenza dei più forti, che però a quei tempi fu male interpretata, perché pareva incoraggiare la caccia agli indios. Dopo aver incontrato la popolazione dei fuegini, ad esempio, Darwin concretizza la teoria secondo cui l'uomo è l'evoluzione della scimmia: è affascinante quindi pensare come dei grandi viaggiatori, oltre che studiosi, siano rimasti così colpiti da queste terre e dai suoi abitanti, al punto di cambiare il corso della storia attraverso studi e ricerche fatte anche in Patagonia.

PAGELLA
Scorrevolezza:5.5
Valore artistico:6.5
Contenuti:7
Globale:6.5

Consigliato a:

Consiglio questo libro a chi ama viaggiare leggendo comodamente in poltrona!

I libri catalogati di Bruce Charles Chatwin:
In Patagonia (1977)
Citazioni di Bruce Charles Chatwin:
La Patagonia! È un’amante difficile. L...
Di che religione siete? – Chiese Alì St...
Oh Patagonia! - Gridò – Tu non cedi i...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!