Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Hermann Hesse

Informazioni
Autore:Hermann Hesse
Tratto da:L'ultima estate di Klingsor
Selezionata da:Christian Michelini
Citazione:"Si sopravvaluta il sensibile, se si pensa che lo spirituale sia solo un surrogato d'emergenza quando questo manca. Il sensibile non vale neppure un pelo più dello spirito, e viceversa. Che tu abbracci una donna o crei una poesia, è lo stesso. Quando c'è quello che conta, l'amore, l''ardore, la commozione, è indifferente che tu sia un monaco sul monte Athos o un viveur a Parigi."
Pubblicato il:2011-05-03
:

1989 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Hermann Hesse:
Perciò mi sembra che si debba coltivare...
"Si sopravvaluta il sensibile, se si pen...
Il buon umore è sempre allegria da impic...
Come la pazzia, in un certo senso elevat...
Anche un orologio fermo segna l'ora gius...
Arte significa: dentro a ogni cosa mostr...
Chi ha un forte senso individualistico d...
Della sua vita non c'è altro da racconta...
Destino e carattere sono due nomi del me...
[Riguardo a "...
I libri catalogati di Hermann Hesse:
Animo infantile
Dall'India - Annotazioni, diari, poesie, considerazioni e racconti (Aus Indien) (1980)
Demian (1919)
Demian
Fantasma di mezzogiorno e altri racconti (1900-1909)
Farfalle
Gertrud (1910)
Giorni di Luglio (Heumond) (1905)
Il Coraggio Di Ogni Giorno
Il giuoco delle perle di vetro (Das Glasperlenspiel) (1943)
Il Giuoco Delle Perle Di Vetro
Il lupo della steppa (Der Steppenwolf) (1927)
Il lupo della steppa (Der Steppenwolf) (1927)
Il lupo della steppa
Il miglioratore del mondo e Emil Kolb (1928)
Il pellegrinaggio in oriente
Il piacere dell'ozio
Il vagabondo
Klein e Wagner (Klein und Wagner) (1919)
Knulp - Klein e Wagner - L'ultima estate di Klingsor

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!

Sì | No