Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Citazioni > Citazione di Giuseppe Cesare Abba

Informazioni
Autore: Giuseppe Cesare Abba
Selezionata da: Risorsa wiki (it.wikiquote)
Citazione: Ricordo più dolce, mio padre narrava che l'anno della fame, 1811, essendo egli fanciullo, la gente si nutriva di certe mandorle grosse come un pollice, portate da lontano… da lontano… dalla Sicilia.–E che cosa è la Sicilia?–domandavamo noi fanciulli.–E lui: Una terra che brucia in mezzo al mare. (Da Quarto al Volturno, Gherardo Casini, p. 14)
Pubblicato il: 2014-03-15
:

381 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Giuseppe Cesare Abba:
In mare. Dal piroscafo il Lombardo... [leggi]
16 [maggio]Ormai il mio cuore... [leggi]
L'Ave Maria ha ispirato la poesia, la pi... [leggi]
Le botteghe dei mercanti, dalla più ricc... [leggi]
Ricordo più dolce, mio padre narrava che... [leggi]
I libri catalogati di Giuseppe Cesare Abba:
Cronache a memoria
Da Quarto al Volturno
Le rive della Bormida nel 1794
Storia dei Mille

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No