Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Sigmund Freud

Informazioni
Autore:Sigmund Freud
Selezionata da:wiki
Citazione:[NDR|Dopo aver incontrato Albert Einstein] È allegro, sicuro di sé, amabile. Capisce di psicologia quanto io capisco di fisica, per cui la nostra conversazione è stata molto piacevole... Quel tipo fortunato se l'è passata molto meglio di me; da Newton in poi ha trovato sostegno in una lunga serie di grandi predecessori; io invece sono stato costretto ad aprirmi il varco da solo in una selva intricatissima. Non c'è da stupirsi perciò se il mio sentiero non è larghissimo e se non sono andato molto lontano.
Dalla lettera a Ferenczi del 2 gennaio 1927; citato in Perché la guerra?, p. 12.
Pubblicato il:2014-03-15
:

438 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Sigmund Freud:
A volte è molto utile avere dei pregiudi...
Attento Reich, non ho elementi per darle...
Ci si potrebbe arrischiare a considerare...
[...] credo che la ragione principale pe...
Di solito il lavoro onirico simboleggia...
Dove sono coinvolte questioni religiose,...
[NDR|Dopo aver incontrato Albert E...
È vero che la nostra causa sta progreden...
Il regno della fantasia, per realizzare...
Il successo non va di pari passo con il...
I libri catalogati di Sigmund Freud:
Aforismi e pensieri
Aforismi e Pensieri
Al di là del principio del piacere (Jenseits des Lustprinzips) (1920)
Il sogno
Il sogno e la sua interpretazione (Die Traumdeutung) (1899)
Introduzione al narcisismo (Zur Einführung des Narzißmus) (1914)
Introduzione alla psicoanalisi
L' Interpretazione Dei Sogni
Le aberrazioni sessuali
Le trasformazioni della pubertà
Psicoanalisi dell'arte e della letteratura
Psicopatologia della vita quotidiana
Riflessioni a due sulle sorti del mondo (1975)
Sessualità infantile
Shakespeare, Ibsen e Dostoevskij
Tre saggi sulla sessualità (Drei Abhandlungen zur Sexualtheorie) (1905)
Tre Saggi sulla sessualità

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!