Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Sigmund Freud

Informazioni
Autore:Sigmund Freud
Selezionata da:wiki
Citazione:Di solito il lavoro onirico simboleggia mediante animali feroci gli impulsi passionali [...] che il sognatore teme e quindi, con uno spostamento assolutamente trascurabile, le persone stesse che hanno queste passioni [...] il padre temuto mediante animali cattivi, cani, cavalli selvatici [...]. Tra gli animali usati come simboli di organi genitali nella mitologia e nel folklore, molti hanno questa parte anche nel sogno: il pesce, la lumaca, il gatto, il topo (a causa del pelo pubico), ma soprattutto il serpente, il più importante simbolo del membro maschile. Piccoli animali, insetti nocivi, rappresentano bambini piccoli, per esempio fratelli indesiderati.

Da Opere, vol. 3, pp. 328 e 376; citato in Claudio Tugnoli (a cura di), Zooantropologia: Storia, etica e pedagogia dell'interazione uomo/animale, FrancoAngeli, Milano, 2003, p. 56.
Pubblicato il:2014-03-15
:

601 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Sigmund Freud:
A volte è molto utile avere dei pregiudi...
Attento Reich, non ho elementi per darle...
Ci si potrebbe arrischiare a considerare...
[...] credo che la ragione principale pe...
Di solito il lavoro onirico simboleggia...
Dove sono coinvolte questioni religiose,...
[NDR|Dopo aver incontrato Albert E...
È vero che la nostra causa sta progreden...
Il regno della fantasia, per realizzare...
Il successo non va di pari passo con il...
I libri catalogati di Sigmund Freud:
Aforismi e pensieri
Aforismi e Pensieri
Al di là del principio del piacere (Jenseits des Lustprinzips) (1920)
Il sogno
Il sogno e la sua interpretazione (Die Traumdeutung) (1899)
Introduzione al narcisismo (Zur Einführung des Narzißmus) (1914)
Introduzione alla psicoanalisi
L' Interpretazione Dei Sogni
Le aberrazioni sessuali
Le trasformazioni della pubertà
Psicoanalisi dell'arte e della letteratura
Psicopatologia della vita quotidiana
Riflessioni a due sulle sorti del mondo (1975)
Sessualità infantile
Shakespeare, Ibsen e Dostoevskij
Tre saggi sulla sessualità (Drei Abhandlungen zur Sexualtheorie) (1905)
Tre Saggi sulla sessualità

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!