Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Aleksandr Isaevič Solženicyn

Informazioni
Autore:Aleksandr Isaevič Solženicyn
Tratto da:Vivere senza menzogna
Lingua originale:Russo
Selezionata da:Christian Michelini
Citazione:L'odierna vita cittadina, alla quale è condannata già una metà della nostra popolazione, è totalmente contro natura, e su questo voi siete unanimemente d'accordo visto che unanimemente, ogni sera, fuggite di città per rifugiarvi nelle vostre ville dei dintorni. Data la vostra età, ricordate tutti le città d'una volta, dell'era preautomobilistica, fatte per gli uomini, per i cavalli, per i cani, anche per i tram: città umane, gioviali, accoglienti, dall'aria sempre pura, candide di neve d'inverno, odorose in primavera del profumo dei giardini che da dietro i recinti si riversava nelle strade. Quasi tutte le case avevano un giardino, ed erano pochissime quelle a più di due piani, l'altezza più gradevole per un'abitazione umana. Gli abitanti di quelle città non erano dei nomadi, non emigravano due volte l'anno per sottrarre i loro bambini all'infuocato inferno. L'economia del non-gigantismo, a tecnologia frazionata per quanto alta, non solo permetterà ma addirittura esigerà la costruzione di città decentrate, a misura d'uomo. Ai loro ingressi si potranno ripristinare le antiche barriere, che lascino passare solo i cavalli e i veicoli ad accumulatori elettrici, non gli inquinanti motori a combustione interna e, se ai crocevia qualcuno deve immergersi sotto terra, siano i motori a farlo e non le persone vecchie e malate, non i bambini!
Pubblicato il:2011-10-30
:

922 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Aleksandr Isaevič Solženicyn:
Vlasov capitò nella cella 61. Era previ...
[...] una dozzina di vermi non può roder...
Il «progresso» non deve più essere consi...
LA CRESCITA ECONOMICA NON SOLO NON È NEC...
L'odierna vita cittadina, alla quale è c...
Un uomo che è costretto a scassare con i...
Alla fine della mia vita posso sperare c...
Bisogna saper migliorare con pazienza qu...
C'è una parola che si usa molto oggi: "a...
Gli uomini hanno finito per convincersi,...
I libri catalogati di Aleksandr Isaevič Solženicyn:
Arcipelago Gulag
Arcipelago Gulag (Parte 1 e 2) (Архипела́г ГУЛА́Г) (1973)
Il primo cerchio
Padiglione cancro
Un giorno nella vita di Ivan Denisovič
Vivere senza menzogna (1974)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!

Sì | No