Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Citazioni > Citazione di Luigi Alamanni

Informazioni
Autore: Luigi Alamanni
Tratto da: Versi e prose
Selezionata da: Risorsa wiki (it.wikiquote)
Citazione: Chè dunque indarno la mia lingua intende
A dolersi di lei, quantunque ognora
Sol di false lusinghe il core incende?
Come vorrei per fin che vien l' aurora,
Cintia, con voi restar la notte intera,
Né poi partirmi tutto 'l giorno ancora!
(da Elegia – Protesta l'amore alla sua donna quantunque crudele, p. 11)
Pubblicato il: 2014-03-15
:

186 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Luigi Alamanni:
Le cose vietate fan crescere la vogli... [leggi]
[NDR|A proposito di Germania ed Au... [leggi]
S'io potessi ad altrui narrare in rim... [leggi]
Amor mi scorge, e con lui Cintia e Fl... [leggi]
Godi dunque per te l'alma bellezza... [leggi]
Oggi sen va per le campagne Flora ;... [leggi]
0 misero colui che l'alma allaccia... [leggi]
Com' è duro, ad altrui mostrando fuor... [leggi]
Chè dunque indarno la mia lingua inte... [leggi]
I libri catalogati di Luigi Alamanni:
Versi e prose

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No