Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Antonia Arslan

Informazioni
Autore:Antonia Arslan
Tratto da:La masseria delle allodole
Selezionata da:wiki
Citazione:Mentre un brivido disperato la scuote tutta, Azniv improvvisamente comprende un pericolo, un orrore incombente, e il suo giovane sangue dà un balzo di voluttuosa speranza. Un cieco istinto la spinge ad andare via da quel luogo, dove le rose sembrano adesso profumare di morte, e il muro del giardino nasconde tombe sconosciute. Si alza in piedi, e allora lui (che non ha compreso nulla) si alza con lei e la stringe a sé per baciarla. Il bacio è appena uno sfiorarsi, ma rimbalza in lei cupamente: vergogna, disonore, follia, nella casa stessa del padre...
Azniv si stringe le braccia sul seno, arrossisce, e con la stessa velocità con cui lo ha fatto entrare, riapre la porticina nel muro e spinge fuori il giovane, con furia silenziosa. Il corpo le ha detto ciò che la mente non aveva ancora afferrato: il mare di differenza che diventa sempre più rosso, dove lei sta su una sponda e lui sull'altra, il mare che divide i due popoli.
Pubblicato il:2014-03-15
:

382 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Antonia Arslan:
Il nonno le ha dato un’altra cosa: l’eco...
Il nonno morì alcuni mesi dopo. Non anda...
Sempad, e tutti gli altri come lui, non...
[NDR|Alla morte di Hamparzum]...
Sabato Santo. La paziente trappola, luci...
Mentre un brivido disperato la scuote tu...
La notte dopo la scomparsa di Nevart, Sh...
Nell'ampia fascia che gli avvolge il ven...
Nella grande piana ai piedi dei primi co...
Che Dio v'aiuti, se ci ingannate. Un men...
I libri catalogati di Antonia Arslan:
Il libro di Mush
La masseria delle allodole (2004)
La masseria delle allodole
La Strada per Smirne

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!