Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Giacomo Leopardi

Informazioni
Autore:Giacomo Leopardi
Lingua originale:Italiano
Selezionata da:wiki
Citazione:È una mole di 4526 facce lunghe e larghe mezzanamente, tutte vergate di man dell'autore, d'una scrittura spesso fitta, sempre compatta, eguale, accurata, corretta. Contengono un numero grandissimo di pensieri, appunti, ricordi, osservazioni, note, conversazioni e discussioni, per così dire, del giovine illustra con se stesso su l'animo suo, la sua vita, le circostanze; a proposito delle sue letture e cognizioni; di filosofia, di letteratura, di politica; su l'uomo, su le nazioni, su l'universo; materia di considerazioni più ampia e variata che non sia la solenne tristezza delle operette morali; considerazioni poi liberissime e senza preoccupazioni, come di tale che scriveva giorno per giorno per sé stesso e non per gli altri, intento, se non a perfezionarsi, ad ammaestrarsi, a compiangersi, a istoriarsi. Per sé stesso notava e ricordava il Leopardi, non per il pubblico: ciò non per tanto gran conto ei doveva fare di questo suo ponderoso manoscritto, se vi lavorò attorno un indice amplissimo e minutissimo, anzi più indici, a somiglianza di quelli che i commentatori olandesi e tedeschi solevano apporre alle edizioni dei classici. Quasi ogni articolo di quella organica enciclopedia è segnato dell'anno del mese e del giorno in cui fu scritto, e tutta insieme va dal luglio del 1817 al 4 dicembre del 1832; ma il più è tra il '17 e il '27, cioè dei dieci anni della gioventù più feconda e operosa, se anche trista e dolente. (Giosuè Carducci)
Pubblicato il:2014-03-15
:

767 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Giacomo Leopardi:
Il più certo modo di celare agli altri i...
Non v’è altro bene che il non essere: no...
Quando sovviemmi di cotanta speme, un af...
Arcano è tutto fuor che il nostro dolor....
Arcani mondi, arcana felicità fingendo a...
Ed aspro, a forza, tra lo stuol dei male...
Il bello in grandissima parte non è tale...
All’apparir del vero tu, misera, cadesti...
Tanto alla morte inclina d’Amor la disci...
Virtù viva sprezziam, lodiamo estinta....
Audiolibri di:Giacomo Leopardi
Canti
Raccolta di poesie
Audiolibro dei celebri "Canti" del poeta Giacomo Leopardi.
Pensieri
Raccolta di pensieri
Audiolibro dell'opera "Pensieri" di Giacomo Leopardi.
I libri catalogati di Giacomo Leopardi:
Appressamento della morte
Canti
Canti
Discorso sopra la batracomiomachia
Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'Italiani
Guerra De' Topi E Delle Rane
La guerra dei topi e delle rane
Operette morali (1834)
Operette morali
Paralipomeni Della Batracomiomachia
Pensieri
Poesie e prose - Prose (1988)
Storia di un'anima
Zibaldone
Zibaldone di pensieri (1817-1832)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!