Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Giacomo Leopardi

Informazioni
Autore:Giacomo Leopardi
Lingua originale:Italiano
Selezionata da:wiki
Citazione:Tu dormi: io questo ciel, che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio,
e l'antica natura onnipossente,
che mi fece all'affanno. A te la speme
nego, mi disse, anche la speme; e d'altro
non brillin gli occhi tuoi se non di pianto.
(v. 6)
Pubblicato il:2014-03-15
:

783 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Giacomo Leopardi:
Il più certo modo di celare agli altri i...
Non v’è altro bene che il non essere: no...
Quando sovviemmi di cotanta speme, un af...
Arcano è tutto fuor che il nostro dolor....
Arcani mondi, arcana felicità fingendo a...
Ed aspro, a forza, tra lo stuol dei male...
Il bello in grandissima parte non è tale...
All’apparir del vero tu, misera, cadesti...
Tanto alla morte inclina d’Amor la disci...
Virtù viva sprezziam, lodiamo estinta....
Audiolibri di:Giacomo Leopardi
Canti
Raccolta di poesie
Audiolibro dei celebri "Canti" del poeta Giacomo Leopardi.
Pensieri
Raccolta di pensieri
Audiolibro dell'opera "Pensieri" di Giacomo Leopardi.
I libri catalogati di Giacomo Leopardi:
Appressamento della morte
Canti
Canti
Discorso sopra la batracomiomachia
Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'Italiani
Guerra De' Topi E Delle Rane
La guerra dei topi e delle rane
Operette morali (1834)
Operette morali
Paralipomeni Della Batracomiomachia
Pensieri
Poesie e prose - Prose (1988)
Storia di un'anima
Zibaldone
Zibaldone di pensieri (1817-1832)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!