Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Giovanni Boccaccio

Informazioni
Autore:Giovanni Boccaccio
Tratto da:Decameron
Selezionata da:Christian Michelini
Citazione:Le leggi deono essere comuni e fatte con consentimento di coloro a cui toccano.
Pubblicato il:2011-07-01
:

1022 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Giovanni Boccaccio:
Le leggi deono essere comuni e fatte con...
Ed essa che con otto uomini forse diecem...
È [...] meglio fare e pentere, che stars...
E così, a modo del villan matto, dopo da...
Poco senno ha chi crede la fortuna O co...
Giovine donna è mobile, e vogliosa...
[...] la nodosa podagra, con gravissima...
Nella montagna esiste ancora una grande...
Il Vesuvio è un monte della Campania, no...
La nostra città, oltre a tutte l'altre i...
I libri catalogati di Giovanni Boccaccio:
Comedia delle ninfe fiorentine
Corbaccio
Decameron (1349-1351 circa)
Della Canaria e delle altre isole oltre Ispania nell'oceano nuovamente ritrovate
Della geneologia de gli Dei di m. Giovanni Boccaccio libri quindeci. Ne' quali si tratta dell'origine, & discendenza di tutti gli Dei de' gentili. Tradotta già per m. Gioseppe Betussi (Genealogie deorum gentilium) (1360)
Elegia di Madonna Fiammetta (1343-1344)
Elegia di Madonna Fiammetta
Filocolo (1336)
Il comento alla Divina Commedia e gli altri scritti intorno a Dante (1918)
Il Decamerone
Il Filostrato
Opere volgari
Trattatello in laude di Dante (1357-1361)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!

Sì | No