Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Citazioni > Citazione di Giovanni Pascoli

Informazioni
Autore: Giovanni Pascoli
Selezionata da: Nico
Citazione: A ora a ora in pianto sciogliesi l’infinita nuvolaglia.
Pubblicato il: 2011-05-04
:

1057 visualizzazioni

Citazione precedente <-| |-> Citazione successiva
Citazioni di Giovanni Pascoli:
Sfioriva il crepuscolo stanco. Cadeva da... [leggi]
Chi sono? Non chiederlo. Io piango, ma d... [leggi]
Voce d’una accorsa anelante che al pover... [leggi]
Con lei parlavo, ella parlava meco, come... [leggi]
Non vidi che nero, non ebbi che fiele; m... [leggi]
A ora a ora in pianto sciogliesi l’infin... [leggi]
...Erma e tranquilla, con un fruscio di... [leggi]
No, vento d’aprile, no, vento d’amore, n... [leggi]
Caro il mio grano! Quando il mio teso... [leggi]
Cercava sempre, ed era ormai vegliard... [leggi]
Chi ha toccato una volta un'ingiuria – d... [leggi]
Conoscere e descrivere la mente di Dante... [leggi]
Delle città dove sono stato, Matera è qu... [leggi]
Di quercia caduta ognuno viene a far leg... [leggi]
E il vecchio vide che le due Sirene,... [leggi]
[NDR|Giosuè Carducci] Egli... [leggi]
[NDR|Viggiano] Il paese no... [leggi]
Il sogno è l'infinita ombra del Vero. (d... [leggi]
Il poeta è poeta, non oratore o predicat... [leggi]
La poesia consiste nella visione d'un pa... [leggi]
[...] la parte alta della città che semb... [leggi]
Questo mare è pieno di voci e questo cie... [leggi]
Ridon siringhe del color di lilla... [leggi]
Al mio cantuccio, donde non sento... [leggi]
Che torbida notte di marzo!Ma ch... [leggi]
Egli coglieva ed ammucchiava al suolo... [leggi]
Io sono una lampada ch'ardasoave... [leggi]
La vergine dorme. Ma lentala fia... [leggi]
Lascia che guardi dentro al mio cuore... [leggi]
Nascondi le cose lontane,tu nebb... [leggi]
Oh! Valentino vestito di nuovo,c... [leggi]
Al camino, ove scoppia la mortella... [leggi]
Al rio sottile, di tra vaghe brume,... [leggi]
Anch'io; ricordo, ma passò stagione;... [leggi]
E tu, Cielo, dall'alto dei mondi sere... [leggi]
Io la [NDR|la felicità]... [leggi]
Quando brillava il vespero vermiglio,... [leggi]
Udia tra i fieni allor allor falciati... [leggi]
Sembra un vociare, per la calma, fioc... [leggi]
Quali note! Par che tinninonell'... [leggi]
Scendea tra gli olmi il solein f... [leggi]
Manina chiusa, che nel sonno grande... [leggi]
Come un'arca d'aromi oltremarini,... [leggi]
Allora... io un tempo assai lunge... [leggi]
Nel campo mezzo grigio e mezzo nero... [leggi]
Nella soffitta è solo, è nudo, muore.... [leggi]
Più bello il fiore cui la pioggia est... [leggi]
Noi mentre il mondo va per la sua str... [leggi]
Odi, sorella, come note al coreq... [leggi]
Quanti quel roseo campanil bisbigli... [leggi]
[[Rosa (fiore)|Rosa]] di macchia, che... [leggi]
Sempre un villaggio, sempre una campa... [leggi]
Sappi – e forse lo sai, nel camposant... [leggi]
Vien per la strada un povero che il l... [leggi]
Sempre un villaggio, sempre una campa... [leggi]
Da' borghi sparsi le campane in tanto... [leggi]
Romagna solatìa, dolce paesecui... [leggi]
Di questo libro che giunge ora alla sua... [leggi]
Chi prega è santo, ma chi fa, più santo.... [leggi]
Dolore è più dolor, se tace. (da Il p... [leggi]
Il poco è molto a chi non ha che il poco... [leggi]
Cantò tutta la notte un corodi tril... [leggi]
Guardi chi passa nella grande estate:... [leggi]
TERRA! …— sì, terra, sì. Tristor... [leggi]
Tu [NDR|Otto von Bismarck]... [leggi]
Esce il Carroccio e sta sotto l'Areng... [leggi]
Quando tu parti, teco viene il tutto:... [leggi]
''Vengono ai tocchi della Martinella,... [leggi]
C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole... [leggi]
Il ricordo è poesia, e la poesia non è s... [leggi]
Sì: sonava lontana una campana, ombra... [leggi]
Vive, ed è lungi, e ci mandal'in... [leggi]
Morto? Ma forse l'Italia dai due mari... [leggi]
Egli sul bianco cavallocorse via... [leggi]
Oh! chi morì senza fine,non ha f... [leggi]
Dove? Nel cielo d'Italia!Dove?..... [leggi]
Voi che sotterra cercatel'ultimo... [leggi]
Di fatto si determina nei tre [NDR... [leggi]
Entrare nell'orizzonte pascoliano, senza... [leggi]
I libri catalogati di Giovanni Pascoli:
A Verdi
Ai medici condotti
Canti di Castelvecchio (1903)
Il Fanciullino (1897)
Il Fanciullino
L'insegna del comune
Le canzoni di re Enzio (1908-1909)
Le Canzoni di re Enzio - La Canzone del carroccio (1908)
Le Canzoni di re Enzio - La Canzone del Paradiso (1908)
Le Canzoni di re Enzio - La Canzone dell'Olifante (1908)
Myricae (1891-1911)
Myricae
Myricæ
Nuovi poemetti
Odi e inni
Poemi Conviviali (1904)
Poemi Italici (1911)
Poesie Varie
Primi poemetti (1904)
Scritti scelti (1963)

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No