Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice Biografie > Biografia di Charles Baudelaire

Charles Baudelaire
Autore:Charles Baudelaire
Nome originale:Charles Pierre Baudelaire
Nazione:Francia
Nato nel:1821
Morto nel:1867
Nato a:Parigi
Morto a:Parigi
Correnti letterarie:Simbolismo, Decadentismo
Biografia di:Christian Michelini
Biografia vocale: Ascolta
Pubblicato il:2011-05-13
:

2733 visualizzazioni

Charles Pierre Baudelaire è stato un celebre poeta, scrittore, critico letterario e critico d'arte francese.


Charles Pierre Baudelaire è stato un celebre poeta, scrittore, critico letterario e critico d'arte francese, nato a Parigi, il 9 aprile 1821, e morto sempre a Parigi, il31 agosto 1867. Nella sua vita è stato anche un importante giornalista, aforista, saggista e traduttore (ha contribuito a far conoscere al mondo il grande talento di Edgar Allan Poe).
È ritenuto a livello mondiale uno dei più importanti e famosi poeti del Ottocento, esponente di spicco del Simbolismo e precursore del Decadentismo. La sua opera più famosa e rappresentativa è la raccolta poetica intitolata "I Fiori del Male", divenuta uno dei classici della letteratura francese e mondiale.

Alcuni grandi poeti e scrittori successivi sono stati influenzati da Charles Baudelaire; fra di essi, i più significativi sono Paul Verlaine, Marcel Proust, Alfred de Vigny, Edmund Wilson e Paul Valéry.

Opere

Il salone del 1845 (Salon de 1845, 1845)
Il salone del 1846 (Salon de 1846, 1846)
La Fanfarlo (La Fanfarlo, 1847)
Del vino e dell'hashish (Du vin et du haschisch, 1851)
Fusées (Fusées, 1851)
L'Arte romantica (L'Art romantique, 1852)
Morale du joujou (Morale du joujou, 1853, opera riscritta nel 1869)
Esposizione universale (Exposition universelle, 1855)
I Fiori del Male (Les Fleurs du mal, 1857)
Il poema dell'hashish (Le Poème du haschisch, 1858)
Il salone del 1859 (Salon de 1859, 1859)
I paradisi artificiali (Les Paradis artificiels, 1860)
La Chevelure (La Chevelure, 1861)
Réflexions sur quelques-uns de mes contemporains (Réflexions sur quelques-uns de mes contemporains, 1861)
Richard Wagner et Tannhäuser à Paris (Richard Wagner et Tannhäuser à Paris, 1861)
Il pittore della vita moderna (Le Peintre de la vie moderne, 1863)
L'opera e la vita di Eugène Delacroix (L'œuvre et la vie d'Eugène Delacroix, 1863)
Il mio cuore messo a nudo (Mon cœur mis à nu, 1864)
Les Épaves (Les Épaves, 1866)
Curiosità estetiche (Curiosités esthétiques, 1868)
Lo spleen di Parigi (Petits poèmes en prose; anche conosciuto come Le Spleen de Paris, 1869, titolo alternativo "Poemetti in prosa", pubblicato postumo)
L'Arte romantica (L'Art romantique, 1869)
Diari intimi (Journaux intimes, 1851-1862)
Lettere alla madre (1872)

Galleria di immagini



Opere

Amenità del Belgio ()
Buffonerie ()
Diari intimi (Biography & Autobiography Literary Literary Collections Letters)
Epigrafi ()
I fiori del male ()
Il giovane incantatore ()
Lettere alla madre ()
Lo Spleen di Parigi ()
Pagine sull'arte (Raccolta di articoli e saggi, Arte, Letteratura)
Paradisi Artificiali ()
Diari intimi (1851-1862 - Diari e annotazioni)
I Fiori del Male (Les Fleurs du Mal, 1857 - Raccolta di poesie)
Paradisi Artificiali (Les paradis artificiels, 1860 - Trattato)
Lo spleen di Parigi (“Le Spleen de Paris” o “Petits poèmes en prose”, 1869 - Poemetti in prosa)

Audiolibri di:Charles Baudelaire
I Fiori del Male
Raccolta di poesie
Audiolibro della celebre raccolta lirica "I Fiori del Male" di Charles Baudelaire.
I libri catalogati di Charles Baudelaire:
Amenità del Belgio
Buffonerie
Diari intimi (1851-1862)
Diari intimi
Epigrafi
I Fiori del Male (Les Fleurs du Mal) (1857)
I fiori del male
Il giovane incantatore
Lettere alla madre
Lo spleen di Parigi (“Le Spleen de Paris” o “Petits poèmes en prose”) (1869)
Lo Spleen di Parigi
Pagine sull'arte
Paradisi Artificiali (Les paradis artificiels) (1860)
Paradisi Artificiali
Citazioni di Charles Baudelaire:
Quando tutto mi rapisce, ignoro se a sed...
L’amore somiglia molto a una tortura o a...
Non concepisco affatto (il mio cervello...
Gli aspetti seducenti e che fanno la bel...
Più l’uomo coltiva le arti, meno va in f...
La donna che non si gode è quella che si...
Mia bellezza, dillo ai vermi voraci, che...
Sono un cimitero aborrito dalla luna......
Valanga, vuoi trascinarmi nel tuo rovino...
L’artista non è tale se non a condizione...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!