Inizio > Indice Biografie > Biografia di Salvatore Satta

Salvatore Satta
Autore:Salvatore Satta
Nazione:Italia
Nato nel:1902
Morto nel:1975
Nato a:Nuoro
Morto a:Roma
Biografia di:Christian Michelini
Pubblicato il:2011-05-07
:

1126 visualizzazioni

Salvatore Satta è stato uno scrittore e giurista italiano.


Salvatore Satta è stato uno scrittore e giurista italiano.

Nacque nel 1902.

Dopo essersi laureato in giurisprudenza all'università di Sassari intraprese la carriera di docente universitario. Insegnò in diversi atenei italiani e collaborò in varie occasioni con il ministero italiano di giustizia per redigere nuove legislazioni, nell'ambito del commercio e del codice fallimentare.

L'opera più famosa in campo giuridico da lui scritta è il "Commentario al Codice di Procedura Civile", mentre solo post-mortem è stato riscoperto come abile romanziere: "Il giorno del giudizio", che rievoca la sua città natale, Nuoro, tratteggiando gli abitanti coetanei dell'autore, ormai scomparsi, in un quadro che ha affinità con l'Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters, è la sua opera più famosa, pubblicata dai familiari due anni dopo la sua morte e tradotta in molte lingue.

Morì nel 1975.


Abbiamo disponibili alcune citazioni di Salvatore Satta.


Opere

Diritto

Contributo alla dottrina dell'arbitrato, 1932
La rivendita forzata, 1933
L'esecuzione forzata, 1937
Teoria e pratica del processo, 1940
Guida pratica per il nuovo processo civile italiano, 1941
Manuale di diritto processuale civile, 1948
Istituzioni di diritto fallimentare, 1948
Diritto processuale civile, 1948
Commentario al codice di procedura civile, 1959-71
Soliloqui e colloqui di un giurista, 1968
Quaderni del diritto e del processo civile, 1969-73
Diritto fallimentare, 1974
Il mistero del processo, 1994


Narrativa

De profundis, Padova, 1948
Il giorno del giudizio, 1977
La veranda, 1981

I libri catalogati di Salvatore Satta:
Il giorno del giudizio (1979)
Il giorno del giudizio
Citazioni di Salvatore Satta:
In fondo cosa occorre alla donna se vog...
In fondo la caratteristica dei nostri te...
Tu stai al mondo solo perché c'è posto!...
Ricco non sono io, ricco è il cimitero....
Chi lavora ha sempre ragione su chi inse...
Perché il potere, contro le apparenze, s...
La casa non sarebbe stata ugualmente mia...
Ma gli odori sono più vicini al frutto d...
L'assenza del padre nella casa è una ter...
Perché la povertà crea intorno a sé un a...

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!