Ti diamo tanti contenuti. Senza pubblicità. Senza spiarti. Dai una mano. Grazie.

Home > Indice Biografie > Biografia di Jean Piaget

Jean Piaget
Autore: Jean Piaget
Nazione: Svizzera
Nato nel: 1896
Morto nel: 1980
Nato a: Neuchâtel
Morto a: Ginevra
Biografia di: Christian Michelini
Pubblicato il: 2011-05-07
:

1358 visualizzazioni

Jean Piaget è stato uno psicologo svizzero.


Jean Piaget è stato uno psicologo svizzero.

Nacque nel 1896.

Figlio di un docente universitario, scrisse il suo primo saggio, sul passero albino, a soli 11 anni. Nell'adolescenza si interessò ai molluschi, tanto che fu chiamato a collaborare con il direttore del Museo di Scienze naturali di Neuchâtel, in Svizzera. In seguito, e prima di ultimare gli studi superiori, era già così noto, tramite i suoi scritti nel campo dello studio dei molluschi, che gli fu offerto un posto di curatore della sezione molluschi al museo di storia naturale di Ginevra.

Si iscrisse all'università di Zurigo, e iniziò ad interessarsi alla psicoanalisi e alla pedagogia.

Dal 1921 diresse l'istituto Jean-Jacques Rousseau di Ginevra, dove cominciarono le sue estensive ricerche sugli schemi mentali dei bambini.

Detenne cattedre di docenza in differenti ambiti di studio e presso diverse università: storia naturale, sociologia, psicologia, storia del pensiero scientifico.

È il fondatore dell'epistemologia genetica, una branca della psicologia che si occupa di studiare i processi cognitivi durante l'età dello sviluppo. Per approdare a questa nuova disciplina, iniziò definendo le differenze qualitative che esistono tra i mondi di pensare di un bambino e quelli di un adulto: utilizzando strumenti concettuali come l'intenzionalità, l'assimilazione e l'accomodamento riuscì a definire le varie tappe e fasi che attraversa lo sviluppo mentale del bambino.

Jean Piaget morì nel 1980.


Opere tradotte in italiano

Giudizio e ragionamento nel bambino (1958)
Lo sviluppo mentale del bambino e altri studi di psicologia (Six études de Psychologie, 1964)
La rappresentazione del mondo nel fanciullo (1966)
Lo sviluppo delle quantità fisiche nel bambino: conservazione e atomismo (scritto con Bärbel Inhelder, 1971)
La formazione del simbolo nel bambino. Imitazione, gioco e sogno. Immagine e rappresentazione(1972)
La costruzione del reale nel bambino (1973)
Le nozioni di movimento e velocità nel fanciullo (1975)
La geometria spontanea del bambino (scritto con Bärbel Inhelder e A. Szemiska, 1976)
La genesi dell'idea di fortuito nel bambino (scritto con Bärbel Inhelder, 1976)
Lo sviluppo della nozione di tempo nel bambino (1979)
La rappresentazione dello spazio nel bambino (scritto con Bärbel Inhelder, 1979)
La genesi del numero nel bambino (scritto con Alina Szeminska, 1979)
La genesi delle strutture logiche elementari: classificazione e sensazione (scritto con Bärbel Inhelder, 1979)
La nascita dell'intelligenza nel fanciullo (1991)
Il giudizio morale nel fanciullo (1993)
L'epistemologia genetica (2000)
La psicologia del bambino (scritto con Bärbel Inhelder 2001)

Galleria di immagini

I libri catalogati di Jean Piaget:
Lo sviluppo mentale del bambino
Lo sviluppo mentale del bambino e altri studi di psicologia (Six études de Psychologie) (1964)
Citazioni di Jean Piaget:
La conoscenza è un processo di costruzio... [leggi]
La società ha inizio a partire da due in... [leggi]
Al momento dell'apparizione del linguagg... [leggi]
L'animismo infantile è la tendenza a con... [leggi]
Un aspetto colpisce nel pensiero del bam... [leggi]
La prima morale del bambino è quella del... [leggi]
I bambini capiscono benissimo che la pri... [leggi]

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione
Aiutaci! Clicca qui

Donazioni BitCoin:

Aiuta ALK Libri donando Bitcoin
Sì | No