Aiutaci. Grazie.

Inizio > Indice articoli > Articolo: Settepertré

Titolo:Settepertré
Autore:Risorsa esterna
Tipo:Comunicato Stampa
Pubblicato il:2011-09-30
:

1459 visualizzazioni

«Perché mai ci si dovrebbe trovare in tre a scrivere sui vizi capitali?» si interrogano meditabondi i tre autori di questa curiosa raccolta di racconti.
«Per non fare del moralismo, è evidente. E per divertirsi» spiegano.

La Casa Editrice Stylos s.a.s. è lieta di annunciare che mercoledì 9 aprile 2003 alle ore 18.00, presso il Caffè Nazionale - Piazza Chanoux - Aosta, verrà presentato il volume, inserito nella collana Fantastylos© - serie Narrativa:

Settepertré / Laura Costa Damarco, Loredana Faletti, Vincenzo Scherma.

Saranno presenti gli Autori.

Si riporta, qui di seguito, un breve sunto del volume in oggetto e la biografia essenziale degli Autori.


«Perché mai ci si dovrebbe trovare in tre a scrivere sui vizi capitali?» si interrogano meditabondi i tre autori di questa curiosa raccolta di racconti.
«Per non fare del moralismo, è evidente. E per divertirsi» spiegano. Poi, tentando sornioni di ammaliare il lettore precisano: «Non moralismo, ma moralità, morale, umoralità, umorismo?, cogliendo al volo un po' tutti i rimbalzi di idee che un tema può provocare; chi ha voglia di scrivere gioca la sua personalissima partita con le parole, i personaggi, lo stile, una concezione della letteratura, della vita». Nascono così questi ventuno racconti giocati sui sette vizi capitali che i tre autori hanno raccolto e «poiché l'assoluta libertà di interpretazione ed invenzione non avrebbe gradito altro criterio che non fosse una limpida convenzione formale» hanno disposto «(vizi ed autori) in ordine alfabetico».

Laura Costa Damarco è nata a Torino nel 1939 e vive ad Aosta dal 1963.
Ha insegnato Lettere in un istituto di scuola secondaria superiore. I suoi interessi predominanti sono, da sempre, la letteratura, il cinema e il teatro.
Ha pubblicato due romanzi, scritti in collaborazione con Vincenzo Scherma ("Suo comunque devoto...", Aosta, Le Château, 1998, e Quodlibet, Torino, Tirrenia, 2000), e una raccolta di racconti, insieme a Loredana Faletti (L'altalena malata, Gressan, Wesak éditions, 2002).

Loredana Faletti è nata nel 1961 e vive ad Aosta; laureata in Materie Letterarie all'Università degli studi di Torino, lavora presso la Soprintendenza per i Beni Culturali.
Ha al suo attivo due romanzi (Tanti in famiglia, Poggibonsi, Lalli, 1986, e La stella, Gressan, Wesak éditions, 2002), una raccolta di racconti (Diogene cerca l'Uomo, Pioltello, Laura Rangoni, 1998) e il volumetto Come il cardo di Telgte (Courmayeur, Intramontes, 2000). Ha scritto inoltre il racconto Amore di fine secolo, inserito nel volume collettaneo Aostamara: quattro racconti tra passato e possibile (Aosta, Stylos, 2001), e la raccolta di racconti, in collaborazione con Laura Costa Damarco, L'altalena malata (Gressan, Wesak éditions, 2002).

Vincenzo Scherma (Taranto, 1942) vive ad Aosta dal 1965.
Ha insegnato a lungo Lettere in un istituto di scuola secondaria superiore. Ha condotto varie ricerche e partecipato a numerose sperimentazioni didattiche. è un curioso della lingua, in tutte le sue manifestazioni, orali e scritte.
Nel 1997 ha pubblicato Si fa per dire (Torino, Loescher), progetti di educazione linguistica per gli studenti della scuola secondaria superiore.
In campo letterario, ha condiviso con Laura Costa Damarco "Suo comunque devoto..." (Aosta, Le Château, 1998) e Quodlibet (Torino, Tirrenia, 2000).

Scrivi un commento







Libro | Scrittore | Citazione

Aiutaci!
Donazioni BitCoin:
132vG2BSxxG5FLGWpVRe8t9FsW2iiCSNqg
Aiuta ALK Libri donando Bitcoin

Sì | No